LE VOTAZIONI SUGLI EMENDAMENTI ALSENATO

Manovra, ok della Commissione all’emendamento del Governo sulle pensioni

di A.Carli, M.Mobili e M.Rogari

(Ansa)

2' di lettura

Via libera della Commissione Bilancio del Senato all’emendamento del Governo sulle pensioni. Prevista l’esenzione dei lavoratori appartenenti a 15 attività “gravose” dall’aumento automatico dell’età pensionabile a 67 anni nel 2019. Lo stop riguarda 14.600 soggetti nel 2018 che crescono a oltre 20mila unità negli anni successivi. Con una modifica che dà la possibilità alle grandi aziende di incentivare le uscite del personale in esubero fino a sette anni, con buonuscite interamente a carico delle aziende. Questa mattina la Commissione ha invece approvato l’emendamento alla manovra depositato da Massimo Mucchetti (Pd) sulla web tax. La tassa sarà operativa solo dal 2019 (e non più, come previsto in un primo momento, dal primo luglio 2018). A riscuotere la cedolare del 6% sulle prestazioni di servizio dei big della rete saranno gli intermediari finanziari, banche in primis. Domani i capigruppo Pd alla Camera e al Senato Ettore Rosato e Luigi Zanda incontreranno, a quanto si
apprende, in incontri separati i leader di Cgil, Cisl e Uil per un confronto sulle pensioni e sulla manovra in discussione al Senato.

Accordo sostanziale della maggioranza su bonus bebé
Intanto la maggioranza ha raggiunto un sostanziale accordo sul rifinanziamento del bonus bebé chiesto a gran voce da Ap. La dote sarà di 185 milioni nel 2018 e di 200 milioni l’anno nel biennio successivo. L’accordo con Ap «è chiuso», ha spiegato il ministro per i Rapporti con il Parlamento Anna Finocchiaro. Sul fronte dei superticket sanitari, invece, si profila un alleggerimento in due tempi con correzioni/modifiche sia al Senato sia alla Camera.

Loading...

Sì ad alcuni correttivi riformulati dai relatori
Nella seduta di questa mattina della Commissione sono stati approvati anche alcuni correttivi riformulati dai relatori Magda Zanoni (Pd) e Marcello Gualdani (Ap). Uno prevede misure per sostenere gli uliveti colpiti dal batterio “Xylella fastidiosa”. Un altro prevede la destinazione all’Anpal di una quota del Fondo per le politiche attive del lavoro pari a 5 milioni nel 2018 e altri 15 milioni l’anno nel biennio 2019-2020 per implementare l’assegno di ricollocazione.

Più fondi per Rei servizi dal 2020
Semaforo verde della Commissione al rafforzamento della dote del Rei (il reddito di inclusione) servizi dal 2020, con risorse provenienti dal Fondo per il contrasto alla povertà.

Rifinanziamento del sistema duale di formazione lavoro
Un altro emendamento che ha ottenuto il via libera rifinanzia per 50 milioni nel 2018 il sistema duale di formazione lavoro.

Paletti al prestito sociale
Tra i correttivi riformulati approvati, c’è il via libera della Commissione anche a un emendamento, depositato dal Pd, che pone dei paletti sul prestito sociale: le cooperative che vi ricorrono sono tenute a utilizzare le somme raccolte in operazioni funzionali al perseguimento dell’oggetto dello scopo sociali.

Premi di produttività in azioni
Ok della Commissione anche all’emendamento che prevede premi di produttività per i lavoratori dipendenti in azioni: viene previsto che la plusvalenza determinata dalla cessione debba essere calcolata sulla differenza tra quanto percepito dal lavoratore e il valore delle azioni al momento in cui sono state assegnate al soggetto beneficiario.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti