motor valley apedali

Maranello-Modena: una ciclabile unirà i luoghi storici della Ferrari

Una pista a due ruote di20 km collegherà la fabbrica e il museo del Cavallino rampante con il museo Enzo Ferrari di Modena

di Ilaria Vesentini

default onloading pic

Una pista a due ruote di20 km collegherà la fabbrica e il museo del Cavallino rampante con il museo Enzo Ferrari di Modena


3' di lettura

Dal rombo di cilindri e pistoni al fischio del vento tra pedali e paesaggi: è la scommessa che la terra dei motori ha lanciato attraverso il progetto di

completamento dei 20 chilometri di pista ciclabile che collegherà i due luoghi simbolo del Cavallino Rampante: fabbrica e museo di Maranello e museo Enzo Ferrari di Modena.

Il percorso allaccerà la storia automobilistica di bolidi che hanno portato la via Emilia in cima all'olimpio mondiale per brand reputation al futuro “green & slow” di una terra dove la ricchezza industriale sta cercando una nuova armonia con turismo e sostenibilità ambientale e sociale, grazie anche alla travolgente spinta dell'emergenza Covid-19.

L'accordo tra i sindaci della “motor valley” per realizzare i tratti mancanti della ciclabile è fresco di firma – in pista ci sono i sindaci di Modena, Formigine, Fiorano e Maranello - e ha incassato l'avallo della Provincia che si farà carico di finanziare il progetto di fattibilità tecnica ed economica del pezzo più complicato, quello dal distretto ceramico alla Pedemontana.

Mancano meno di una manciata di chilometri per completare il tracciato su due ruote, «una ciclabile “rossa” che non solo unirà idealmente due luoghi iconici per gli appassionati di motori di tutto il mondo, ma che diventerà in sé un simbolo, perché vogliamo renderla unica e particolare – racconta il sindaco di Maranello, Luigi Zironi – dal colore rosso Ferrari alle tappe con cartellonistica e segnaletica orizzontale e verticale che suggellerà il connubio tra il Cavallino e questa terra, tra i motori e le tecnologie all'avanguardia della fabbrica, l'enogastronomia in campagna e il patrimonio artistico dei borghi e della Ghirlandina».

I due musei Ferrari hanno registrato oltre 600mila visitatori lo scorso anno, tra i 200mila turisti del Mef di Modena e i 400mila di Maranello. «Sono due modi diversi e complementari di raccontare il mito Ferrari, perché il Museo Enzo Ferrari di Modena celebra la figura del fondatore e la storia dei modelli della casa automobilistica, mentre a Maranello il museo ripercorre le tappe della scuderia di Formula 1 ed espone le vetture sportive diventati simboli mondiali del racing», racconta il sindaco.

Tra questi due poli si snoderà un percorso di mobilità dolce per le bici che non solo risolverà problemi pratici quotidiani di chi si deve spostare nei distretti industriali dei motori e delle ceramiche ma permetterà ai turisti di assaporare un'Emilia diversa.

«Partendo da Maranello si passerà pedalando davanti al museo, alla Ges (la Gestione sportiva, ossia la Scuderia Ferrari), da qui al ristorante storico Cavallino, che dal prossimo anno sarà in gestione a Massimo Bottura. Poi dalla portineria storica della fabbrica in mattoni rossi si imboccherà la strada che dopo un chilometro, al cavalcavia, permetterà di vedere tutte le piste di Fiorano», è la descrizione di Zironi.

La ciclabile attraverserà poi la zona più industriale prima di addentrarsi nella campagna tra aziende agricole, natura e castelli fino ad arrivare a Modena, dove si potrà fare una pedalata tra Piazza Grande, il Duomo e la Ghirlandina prima da arrivare al futuristico “cofano” giallo che racchiude il Mef.

Non si conoscono ancora tempi e denari necessari per completare il progetto, «ma l'intesa ci permette di essere ottimisti e di prevedere di concludere rapidamente l'opera – commenta il presidente della Provincia di Modena, Gian Domenico Tomei – perché il Comune di Formigine ha già stanziato i fondi e ha già progettato i tratti da Ubersetto a Formigine e da Casinalbo a Baggiovara, mentre per realizzare l'ultimo tratto mancante a Fiorano, lungo circa un chilometro, da Ubersetto alla Pedemonana, ci faremo carico noi dello studio e del finanziamento».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti