l’accordo Bmw, Intel e Mobileye per la guida autonoma

Marchionne: «Fondamentali le partnership tra produttori»

default onloading pic
(Ansa/Ap)


2' di lettura

«Per migliorare la tecnologia di guida autonoma è fondamentale dar vita a partnership tra produttori di autoveicoli e fornitori di tecnologia e componenti. L’adesione a questa collaborazione consentirà a Fca di beneficiare direttamente delle sinergie e delle economie di scala che sono possibili quando le aziende si alleano con una visione e un obiettivo comuni». Con queste parole l’ad di Fca, Sergio Marchionne ha commentato l’alleanza con Bmw, Intel e Mobileye per lo sviluppo di una piattaforma tecnologica per la guida autonoma. Con questa collaborazione l’ex-Lingotto potrà «beneficiare direttamente delle sinergie e delle economie di scala che sono possibili quando le aziende si alleano con una visione e un obiettivo comuni».

Gli ha fatto eco il presidente del consiglio di gestione di Bmw Harald Krüger, secondo il quale «i due fattori che rimangono fondamentali per il successo della collaborazione sono l'eccellenza senza compromessi nello sviluppo e la scalabilità della nostra piattaforma di guida autonoma. Con Fca come nostro nuovo partner - ha aggiungo il manager di Monaco di Baviera - rafforziamo il nostro percorso per creare con successo la più rilevante soluzione avanzata, trasversale ai costruttori automobilistici, per i livelli da 3 a 5 sul piano globale».

Loading...

«Il futuro del trasporto - ha commentato l'amministratore delegato di Intel Brian Krzanich - dipende dal fatto che i leader dell'industria automobilistica e tecnologica lavorino insieme per sviluppare un'architettura scalabile, che le case automobilistiche in tutto il mondo possano adottare e personalizzare. Siamo entusiasti - ha aggiunto - di dare il benvenuto al contributo di Fca, che ci consente un ulteriore passo avanti verso la realizzazione dei veicoli autonomi più sicuri al mondo».

La piattaforma, nata dall'accordo sottoscritto nel luglio 2016 tra Bmw, Intel e Mobileye, «ha fatto grandi progressi nel corso dello scorso anno - ha osservato il presidente e Ad di Mobileye e si sta velocemente avvicinando alla fase di validazione ed implementazione», ha commentato il presidente e Ad di Mobileye Amnon Shashua. «L’integrazione tra percezione video avanzata e mapping, tecnologie specifiche di fusione sensoriale e l'intelligenza artificiale per la guida automatica - ha aggiunto il manager Usa - offre i più alti livelli di sicurezza e versatilità, in una soluzione economicamente efficiente che sarà applicabile in ogni area geografica e condizione stradale».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti