hotel«green»

Marriott mette al bando i flaconcini di shampoo: «Inquinano troppo»

Entro il 2020 le bottigliette saranno sostituite da dispenser o flaconi più grandi. La decisione della più grande catena di hotel al mondo (7mila in 131 Paesi) potrebbe fare da apripista per l’intero settore


default onloading pic
La toilette di una delle suite del St. Regis New York

2' di lettura

I collezionisti di bottigliette “rubate” nelle toilette degli hotel potrebbero presto perdere gli oggetti del loro desiderio: fiduciosa che la sostenibilità deve diventare un fenomeno di massa per poter avere un vero impatto, Marriott International, la più grande catena di hotel al mondo, ha deciso di dire addio entro il 2020 a tutti quei flaconcini. Saranno sostituiti da contenitori più grandi (con una capacità pari al contenuto di 10-12 bottigliette) o da distributori a pressione, per un risparmio - a regime - di 500 milioni di pezzi e di 800 tonnellate di plastica all’anno. Marriott ha sede nel Maryland, Stati Uniti, e possiede 7mila hotel in 132 Paesi, sotto 30 marchi, fra cui Ritz Carlton, W, Sheraton. Nel piano triennale presentato a marzo, ha annunciato l’inaugurazione di circa 280mila nuove camere entro il 2021.

«Ce ne sono troppe e sono peraltro difficili da riciclare perché ci vuole molto a lavarle», ha commentato Arne M. Sorenson, presidente e ceo della catena annunciando la decisione. Marriott inizierà il suo nuovo corso dai suoi circa mille hotel nell’America del Nord, per poi passare al resto del mondo. I marchi di lusso chiuderanno il ciclo entro la fine del 2020.

Lo scorso luglio anche la catena IHG (che ha in portfolio anche le strutture Holiday Inn) aveva fatto una scelta del genere, fissando il 2021 come anno “bottigliette-free”, per un risparmio di circa 200 milioni di pezzi. L’anno scorso anche il gruppo Disney aveva affermato di voler bandire gli stessi contenitori dalle navi della Disney Cruise Line e dai suoi resort. In aprile invece, i membri dell’assemblea californiana hanno votato un provvedimento che, se approvato (come si prevede), metterebbe al bando i flaconcini in tutte le strutture turistiche dello stato entro il 2023, seguendo l’esempio della città di Santa Cruz, la prima ad adottare un a decisione del genere. (Ch.B.)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...