MADEI IN ITALY

Maserati Ghibli e Quattroporte Trofeo, le più veloci di sempre

Raggiungono i 326 km/h di velocità massima e diventano le Maserati stradali di produzione di serie più veloci di sempre

di Simonluca Pini

default onloading pic

Raggiungono i 326 km/h di velocità massima e diventano le Maserati stradali di produzione di serie più veloci di sempre


5' di lettura

Il motore V8 da 580 cavalli arriva sotto il cofano delle nuove Maserati Ghibli e Quattroporte Trofeo. Dopo il debutto lo scorso anno della Levante, ora anche le due tre volumi sono disponibili in abbinamento alla potente motorizzazione a otto cilindri. Rispettando la tradizione del marchio emiliano, le nuove Ghibli e Quattroporte Trofeo abbinano prestazioni da supercar al tipico lusso delle vetture del Tridente. Infatti l'unità da 3.8 litri assicura una velocità massima di 326 km/h per entrambe le vetture, facendole diventare le Maserati stradali di produzione di serie più veloci di sempre. Oltre alla potente motorizzazione arrivano novità come la nuova modalità di guida Corsa con Launch Control e gli aggiornamenti del Model Year 2021 a partire dal sistema multimediale connesso.

Maserati Ghibli e Quattroporte Trofeo V8, prestazioni

Il cuore delle versioni Trofeo di Ghibli e Quattroporte è il V8 di 3,8 litri da 580 cv. Un motore che è figlio del V8 da 530 cavalli montato sulla Quattroporte Gts e del V8 da 580 cavalli che equipaggia Levante Trofeo. Ne è nato così un V8 a 90° da 3799 cc in grado di raggiungere i 580 cv a 6750 giri. Con le versioni Trofeo, Ghibli e Quattroporte diventano infatti le berline del Tridente più veloci di sempre.

Con la versione Trofeo, Ghibli e Quattroporte puntano sulle prestazioni, raggiungendo risultati mai toccati prima in quanto a velocità di punta: sia Ghibli Trofeo che Quattroporte Trofeo toccano i 326 chilometri orari con un'accelerazione 0/100 Km/h di 4”3 per Ghibli Trofeo e di 4”5 per Quattroporte Trofeo. Tutta la potenza del rinnovato motore V8 Twin Turbo da 580 cavalli viene scaricata sulle ruote posteriori cosa che, ad esempio, non accade con il Levante Trofeo che è mosso dalla trazione integrale. Come già nella versione Trofeo del Levante, anche su Ghibli e Quattroporte è stato inserito il sistema di controllo integrato del veicolo (IVC), che garantisce una maggior sicurezza attiva e prestazioni più esaltanti, massimizzando la maneggevolezza dell'auto nelle situazioni più impegnative. Il cambio è l'automatico ZF a otto rapporti con specifica calibrazione e specifica flex plate necessaria per l'incremento delle prestazioni Motore.

Motore V8, prestazioni

Il nuovo V8 di Ghibli e Quattroporte Trofeo è un'evoluzione del motore V8 del Levante Trofeo che, a sua volta, era un'evoluzione del motore dell'ammiraglia Quattroporte Gts. Mantiene la stessa cilindrata di 3799 cc e la stessa disposizione a “V” di 90° con cui era stato progettato in origine. Con quest'ultima evoluzione arriva a sviluppare in Europa una potenza di 580 CV e un eccezionale valore di coppia massima di 730 Nm sfruttabile già a 2.250 giri/minuto e a disposizione fino a 5.250 giri/minuto. Ha un rapporto cavalli/litro di 154. Come gli altri motori Maserati V8 a benzina, questo V8 è stato sviluppato da Maserati Powertrain in collaborazione con Ferrari. Sul V8 in versione Trofeo montato su Levante non era stata sufficiente una nuova calibrazione della mappatura del motore; il reparto tecnico era quindi intervenuto massicciamente sulla componentistica del motore, riprogettando anche alcuni componenti interni, come i pistoni e le bielle. Furono introdotti due nuovi turbocompressori twin-scroll paralleli, uno per ciascuna bancata, con una speciale configurazione della ruota della turbina, per assicurare un flusso più elevato. Ciascun turbocompressore è alimentato con aria fresca da un solo intercooler. Anche le testate dei cilindri a elevata turbolenza erano state riprogettate e dotate di un diverso modello di alberi a camme e di valvole per aumentare l'efficienza della combustione, migliorare le prestazioni e ridurre i consumi.

Da questa versione del V8 si è partiti per riadattare il motore alle due berline che restano a trazione posteriore. Il motore V8 Maserati è stato specificamente progettato per assicurare prestazioni eccellenti a tutti i regimi, con livelli di consumi ed emissioni contenuti. La coppia del V8 è elevatissima anche ai bassi regimi, già a 1.500 giri. Le testate a elevata turbolenza e i quattro variatori di fase sono un concetto perfezionato da Maserati Powertrain per consentire un controllo della combustione ottimale.

Modalità guida Corsa

La modalità “Corsa”, selezionabile agendo sui tasti posti sulla console centrale, va ad aggiungersi alle modalità Normal, I.C.E. e Sport. Quando si attiva la modalità “Corsa”, premendo due volte il tasto “Sport/Corsa” sulla rinnovata strumentazione della console centrale, il guidatore percepisce immediatamente una risposta più reattiva del motore alla minima accelerazione, con l'inconfondibile sound del motore Maserati generato dal libero fluire dei gas di scarico attraverso le valvole completamente aperte. La nuova modalità “Corsa” prevede un cambio di marcia ancora più rapido che in modalità Sport, garantendo cambiate più veloci e un assetto più basso delle sospensioni pneumatiche. Abbinato alla modalità “Corsa” è stato introdotto anche il “Launch Control”: con la leva del cambio in posizione “D” o “M +/-”, per attivare la funzione “Launch Control” e visualizzare la conferma sulla strumentazione, ad auto ferma e con volante diritto il guidatore deve azionare la leva di scalata delle marce al volante e contemporaneamente premere il pedale del freno. Con il pedale del freno sempre premuto, il guidatore accelera al massimo e vede salire il contagiri del motore. Non appena il guidatore rilascerà il pedale del freno, la vettura partirà a tutta velocità.

Interni

La zona centrale della plancia contiene il nuovo display ad alta risoluzione, presentato in occasione dei MY21, passato da 8,4” a 10,1” con funzione multi-touch. Il sistema infotelematico MTC Plus offre un'ottima interazione ed è compatibile con le funzioni di mirroring per smartphone sia Apple CarPlay che Android Auto. Il sistema è abbinabile via Bluetooth a più di un dispositivo e prevede la riconfigurazione a piacimento della schermata Home. Per il MY21, l'MTC Plus è stato aggiornato con il miglioramento della grafica del display e dell'ergonomia della climatizzazione. La nuova piattaforma telematica è interamente connessa al mondo dei servizi che comprende Apple Store, Personal Account, Life Navigation Services, Remote Diagnostic Control, E-call, Alexa in Vehicle Voice Assistent e aggiornamenti over the air. Il nuovo navigatore ha un processore 4 volte più potente, una risoluzione dello schermo 10 volte superiore e una memoria a disposizione 2 volte più capiente rispetto alla versione precedente. Lo stesso schermo è stato montato sia su Ghibli che su Quattroporte, mentre Levante continua ad avere il display da 8”4, ma con risoluzione e grafica migliorati e soprattutto con un effetto visivo che lo fa apparire come un unico schermo ricurvo su cui sono state intagliate le bocchette dell'aria, portando a una lettura verticale di tutto l'insieme.

Per ricaricare il proprio telefonino, è stato poi introdotto il wireless charger collocato in una posizione comodamente accessibile sulla colonna centrale. In quella posizione oltre a ricaricare il proprio dispositivo senza bisogno di cavi è possibile condividere le app dello smartphone con il sistema multimediale attivando la tecnologia mirroring e rendendo così attivi Apple Car Play e Android Auto oltre a Baidu Carlife nei paesi in cui è disponibile.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti