Bev

Maserati, solo elettriche dal 2030

Il marchio emiliano dirà addio ai motori termici entro la fine del decennio. Stessa sorte per i marchi premium di Stellantis

di Simonluca Pini

2' di lettura

Maserati venderà solo modelli elettrici a partire dal 2030. La conferma è arrivata direttamente da Carlos Tavares, CEO di Stellantis, in occasione della presentazione del piano industriale battezzato Dare Forward 2030. Come riportato nella slide pubblicata durante la presentazione, Maserati entro la fine del decennio dirà addio ai motori termici e ibridi per rispondere all'esigenze di vendere il 100% di modelli Bev (Battery Electric Vehicle). Stop quindi alla commercializzazione della nuova MC20 spinta dal propulsore V6 Nettuno, supercar che però continuerà ad essere venduta nell'attesa versione elettrica Folgore. Stessa sorte per i brand premium di Stellantis – Alfa Romeo, DS e Lancia – anche loro destinati a vendere solo modelli elettrici realizzati sulle future piattaforme modulari destinate ai modelli Bev. Alla base di queste novità le piattaforme modulari che, nel dettaglio, saranno: Stla Small, con un'autonomia fino a 500 km; Stla Medium, con un'autonomia fino a 700 km; Stla Large, con un'autonomia fino a 800 km; Stla Frame, con un'autonomia oltre 800 km. Obiettivo comune è di quadruplicare le vendite di modelli elettrici e di moltiplicare per cinque i profitti.

Maserati, addio al motore termico

L'addio alle vendite di motorizzazioni termiche e ibride, annunciato da Tavares, conferma la necessità per Maserati di vedere crescere esponenzialmente la propria gamma elettrica battezzata Folgore. Se nel 2022 debutteranno le inedite Maserati GranTurismo e GranCabrio Folgore spinte dalla motorizzazione elettrica con alimentazione a 800 Volt, la gamma a zero emissioni crescerà successivamente con l'arrivo della MC20 elettrica e successivamente della Grecale Bev. Manca la conferma ma è altamente probabile come anche la nuova Quattroporte, attesa nel 2025, sarà abbinata esclusivamente alla propulsione elettrica andando così a sfidare ammiraglie a zero emissioni come la Mercedes EQS.

Loading...

Solo elettriche per Alfa Romeo, DS e Lancia

Oltre a Maserati anche Alfa Romeo, DS e Lancia venderanno esclusivamente modelli elettrici a partire dal 2030, contribuendo al 100% di vendite Bev a partire dal nuovo decennio. Per Lancia non si tratta di una novità ma di una conferma di quanto annunciato nei mesi precedenti; La nuova Lancia Ypsilon attesa nel 2024 sarà realizzata sulla piattaforma per auto di piccole dimensioni di Stellantis e sarà la prima ad avere un propulsore completamente elettrico, nonché l'ultima ad adottare un motore a combustione interna (un mild hybrid da 48 volt) che resterà in commercio fino alla fine del decennio. Nel dettaglio si tratterà della piattaforma STLA Small, al debutto proprio sulla Ypsilon o in alternativa sulla nuova Panda. La piattaforma STLA Small sarà utilizzata anche per la futura Lancia Aurelia elettrica, suv compatto proposto esclusivamente con motorizzazioni a zero emissioni. Se il nome non è ancora definitivo, lo è la data di arrivo prevista nel 2026. Anche in questo caso la condivisione di componentistica con i marchi francesi del gruppo sarà elevata, a conferma della strategia di Tavares di avere un lungo numero di modelli con diversi brand ma realizzati dalla stessa base di partenza. Per il debutto della nuova Lancia Delta elettrica si dovrà attendere il 2028. Stessa sorte anche per DS e Alfa Romeo, pronte a dire addio a pistoni e benzina.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti