NUOVA ERA

Maserati, tecnologie esclusive spingono la rivoluzione elettrica

Entro il 2025 ogni modello del Tridente proporrà una versione a zero emissioni, che formerà lo schieramento Folgore. Il menù sarà sia ricco di proposte sia caratterizzato da tecnologie esclusive.

di Massimo Mambretti

default onloading pic

Entro il 2025 ogni modello del Tridente proporrà una versione a zero emissioni, che formerà lo schieramento Folgore. Il menù sarà sia ricco di proposte sia caratterizzato da tecnologie esclusive.


2' di lettura

Sono sedici i modelli nuovi o aggiornati che Maserati presenterà nei prossimi quattro anni, ognuno dei quali offrirà anche una variante Bev identificata dal sub-brand Folgore, ovvero con un powertrain elettrico puro. L'impegnativo piano della casa modenese, al quale sono stati dedicati da Fca 2,5 miliardi di euro per porre il brand al centro della galassia Stellantis, ha preso le mosse già nel 2020 con la presentazione della Mc20 e della Ghibli Hybrid. I due modelli, per ragioni diverse, sono gli ambasciatori delle nuova era Maserati, poiché la sportcar apre i capitoli riguardanti vetture e motori del tutto nuovi con le unità V6 della famiglia Nettuno, mentre la berlina sfrutta il restyling per proporre con il powertrain Hybrid il primo modello elettrificato del Tridente.

Maserati, quest'anno la Grecale spinge la carica degli elettroni

Nel 2021 il tema dell'elettrificazione sarà ampliato dalla Maserati con il nuovo suv di taglia media Grecale, basato sull'evoluzione della piattaforma Giorgio utilizzata anche dalle Alfa Romeo Giulia e Stelvio, che sarà proposto inizialmente con motori termici ed ibridi e, più in là nel tempo, anche con un powertrain full-electric. Il nuovo modello si porrà sotto alla rinnovata Levante in arrivo nei prossimi mesi che, dal canto suo, monterà anche powertrain a benzina ibridi.

Loading...

Maserati, le full-electric Folgore debuttano con le future GranTurismo e GranCabrio

L'anno in cui la rivoluzione elettrica della Maserati arriverà nel vivo è il 2022. A concretizzarla saranno le prossime generazioni delle sportive GranTurismo e GranCabrio, poi l'operazione sarà completata prima dalla Mc20 e, in seguito, dalla Grecale e dalle prossime generazioni della Levante, della Ghibli e della Quattroporte, sempre che questi due ultimi modelli non siano sostituiti da uno solo, nonché da prevedibili altre nuove proposte. Le nuove Gt della famiglia Folgore poggeranno su un layout del tutto inedito e sfrutteranno uno schema che prevede tre motori elettrici. Uno sarà sull'asse anteriore e due su quello posteriore, per permettere di gestire ogni semiasse in modo totalmente indipendente dall'altro ottenendo livelli di torque vectoring estremamente efficaci, oltre che per distribuire il peso in maniera equilibrata fra avantreno e retrotreno come impone la tradizione Maserati. A questo fine contribuirà anche il posizionamento delle batterie che, di conseguenza, sarà specifico per ogni modello della serie Folgore.

Maserati, rete elettrica esclusiva

La piattaforma tecnologica della famiglia Folgore include un impianto elettrico a 800 V con un inverter all'avanguardia, in quanto al carburo di silicio derivato da quello delle vetture di Formula 1 Formula E. Questa tecnologia sviluppata assieme alla Zf unita a batterie da 100 kWh assicurerà autonomie e tempi di ricarica da record, poiché permetterà sia di gestire in maniera estremamente efficace i flussi di energia sia di supportare ricariche sino a 300 kW. Anche le batterie, che anche per tutte le altre Folgore avranno una capacità prossima ai 100 kWh, sono frutto di uno sviluppo made in Maserati. Ovviamente, utilizzeranno celle di fornitori esterni, ma la produzione avverrà al Battery Hub di Mirafiori di Torino quindi nello stesso impianto da dove usciranno le prossime Gt del Tridente.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti