Studenti e ricercatori

Matematica, statistica e fisica: più tech nei programmi

di Davide Madeddu

2' di lettura

Dai percorsi tradizionali, che aprono le porte all'insegnamento, a quelli più “smart” che permettono di trovare un'occupazione che spazia dal campo delle assicurazioni a quello bancario, continuando con i centri di ricerca e le imprese che si occupano di meccanica e non solo.

Sono le diverse strade che le lauree in matematica, statistica e fisica possono aprire.

Loading...

Matematica

All’università di Torino si passa dalle tre offerte per la triennale (matematica, matematica per la finanza e l’assicurazione e scienze strategiche) alle due per la magistrale (matematica e stochastics and data scienze in inglese).

Ci sono poi le novità che riguardano il corso di laurea in economia e statistica per le organizzazioni, progetto che prepara «all’avvento della società dei Big data - dice Gianluca Gorello, vice direttore per la didattica all’università di Torino -, nella quale la capacità di analizzare, visualizzare e comunicare i dati provenienti dalle nuove tecnologie dell’informazione e dai social media è tra le competenze più richieste sul mercato del lavoro».

Anche all’università di Trieste ci sono corsi di laurea triennali e magistrali nell’area della matematica. Si segnala computational mathematics and modelling (in inglese) , con l’accordo di collaborazione con l’università di Lubiana per il rilascio di una doppia laurea.

Fisica

Sempre a Trieste, c’è poi il corso di laurea in fisica, che si svolge in collaborazione vari enti e istituzioni di ricerca, tra i quali l’Istituto nazionale di fisica nucleare. Il corso di laurea triennale fornisce conoscenze matematiche insieme a strumenti per la comprensione della fisica classica (meccanica, termodinamica, elettrodinamica e ottica), saperi di base di inglese, chimica, informatica, fondamenti della fisica moderna, conoscenza operativa di moderni strumenti di laboratorio e delle tecniche di acquisizione, elaborazione e analisi di dati sperimentali.

Statistica

All'università di Cagliari, ai tradizionali corsi di laurea (triennale e magistrale) in matematica e fisica, si aggiunge il corso di laurea magistrale dedicata alla statistica.

«Si tratta di un corso che è stato innestato nell’ambito dei corsi di laurea economici - dice Ignazio Putzu, prorettore alla didattica - ed è particolarmente attento all’uso dei grandi dati per l'analisi economica».

Nel nuovo anno accademico anche una novità. «Ci sarà la nuova laurea in data analytics - argomenta il prorettore - . Favorirà l’accesso a lauree magistrali già attive quali informatica, computer engineering, cybersecurity and artificial intelligence».

Quanto alla possibilità di impiego una volta conseguito il titolo di studio: «È molto elevata - conclude Putzu - . Talvolta neppure si riesce a soddisfare la richiesta delle imprese di laureati con queste competenze».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati