ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl presidente in Olanda

Mattarella a Rutte: «Le sfide si affrontano insieme, l’Ue è comunità di valori»

Il capo dello Stato ha incontrato il premier olandese all’Aja. Il monito: come la pandemia, anche la crisi energetica richiede una risposta unitaria

(AFP)

2' di lettura

L’Unione europea «è una comunità di valori e diritti», prima ancora che di economie. «Avverto la responsabilità di rendere sempre di più l’Ue una casa comune». Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha rivolto queste parole al premier olandese Mark Rutte, che ha incontrato oggi all’Aja nel corso della sua seconda giornata di visita nei Paesi Bassi, accompagnato dalla figlia Laura e dal ministro degli Esteri, Antonio Tajani.

Il richiamo ai valori comuni e alla Nato

All’indomani della presentazione, da parte della Commissione Ue, delle attese linee guida per la revisione del Patto di Stabilità e Crescita che vedono già divisi i Paesi membri e nel giorno delle frizioni con la Francia per la questione migranti, Mattarella ha ricordato innanzitutto il ruolo di Italia e Olanda come fondatori dell’Ue e alleati nella Nato, «con una solida convinzione dell'importanza del rapporto transatlantico, nell'equilibrio mondiale e nell'interesse dell'Europa».

Loading...

«Nessun Paese può affrontare le sfide da solo»

«Facciamo riferimento ai valori comuni - ha affermato il presidente - e questo richiede grande consapevolezza che le sfide richiedono un impegno comune: nessun Paese le può affrontare da solo». Soltanto così l’Europa può fare l’Europa, ovvero contribuire «come un grande soggetto politico sovranazionale all'equilibrio mondiale secondo i valori che ci ispirano di pace e di collaborazione di benessere del multilateralismo. Tutto questo fa sì che la nostra comune aspirazione - ha continuato Mattarella - trovi sempre maggiore articolazione nei vari settori che si presentano come ad esempio nella difesa dell'ambiente nello spazio nella collaborazione scientifica la tecnologia ambientale. Avvertiamo la responsabilità di essere Paesi fondatori».

Energia, serve «una risposta unitaria»

Il riferimento alla crisi dell’energia è esplicito. Come per la pandemia, anche per l’aumento dei prezzi del gas causato dalla guerra in Ucraina, è necessaria una «risposta unitaria». «L’Europa - ha ricordato il capo dello Stato - ha attraversato molte crisi, da quella pandemica a quella energetica indotta anche dalla guerra. L’Ue ha dato risposte efficaci e ha reagito in maniera compatta alla crisi indotta dal comportamento del governo russo. Come abbiamo superato le precedenti crisi ora occorre superare quella energetica. La nostra economia è connessa e, come dissi al Quirinale in occasione del 60esimo anniversario del Trattato di Roma, in Europa ci sono Paesi piccoli e Paesi che non hanno ancora capito di essere piccoli. Nessuno può farcela da solo».

L’incontro con gli studenti

Poco prima del colloquio con Rutte, avvenuto assieme al presidente del Senato, Jan Anthoine Bruijn, e alla vice presidente della Camera dei Rappresentanti, Roelien Kamminga, Mattarella aveva incontrato un gruppo di ragazzi italiani che frequentano in Olanda il Master in Diplomazia e relazioni internazionali. Con Rutte li ha citati: « Da loro arriva una spinta per una casa comune e per una costruzione di una comunità di valori e non solo di economie». A chi lo ringraziava per «il lavoro che fa tutti i giorni per noi» e gli augurava di proseguire così, il presidente ha risposto: «Questo augurio è molto importante, ne ho bisogno».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti