Emergenza coronavirus

Mattarella: sorreggere e incentivare trasporti e turismo

Il presidente della Repubblica a Milano: durante la pandemia l’Italia non è stata né inerte né passiva, siamo sulla buona strada, ma non ancora al traguardo

Mattarella: oggi come 75 anni fa è tempo di costruire il futuro

3' di lettura

Per l’uscita dalla pandemia «siamo sulla buona strada, ma non ancora al traguardo» ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nella sua visita all’università statale di Milano. Intervenendo all’inaugurazione della nuova area imbarchi dell’aereoporto milanese di Linate ha poi richiamato l’attenzione «per sorreggere e incentivare la ripresa del trasporto aereo, dei trasporti in generale e del turismo».

Covid ha insegnato che ognuno ha bisogno di altri

La visita di Mattarella a Milano è cominciata all’Università Statale di Milano dove ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2020/2021. Nel suo intervento ha sottolineato che per l’uscita dalla pandemia «siamo sulla buona strada, ma non ancora al traguardo». L’emergenza sanitaria «non è stato uno stress test straordinario solo per l’università, lo è stato per tutti, in ogni parte del mondo ed è bene mantenere alta l’attenzione su quanto avvenuto soprattutto perché quando l’emergenza sarà alle nostre spalle sarà bene non cancellarla dal ricordo, tenerla sempre presente per ricavarne alcuni criteri di comportamento».

Loading...

Mattarella ha sottolineato anche che una delle esperienze che questa drammatica fase dalla quale stiamo cercando di uscire» è che «ognuno ha bisogno degli altri, ciascuno di noi ha avuto bisogno di tutti gli altri e viceversa, e questo è un criterio che speriamo non venga rimosso. Non lo sia a livello di relazione tra le persone, e neanche nelle relazioni tra gli Stati. È un insegnamento che sarà bene custodire e mettere a frutto».

Il valore della scienza

«In questa stagione - ha detto il capo dello Stato - è emerso agli occhi di tutti il valore della scienza e della ricerca. Non saremo mai abbastanza grati al mondo della scienza per la velocità e l’impegno con cui hanno consegnato all’umanità gli strumenti per sconfiggere la pandemia».

«La tentazione irrefrenabile è rifarsi alla citazione del Gorgia, professore, del medico e del filosofo trascurati a vantaggio del retore e del sofista che diffondono promesse e illusioni. Verrebbe da dire che il mondo mantiene una certa continuità ma per fortuna non è sempre così e lo abbiamo visto in questa stagione», ha sottolineato Mattarella rivolgendosi al professor Ivano Dionigi - tra i relatori dell’evento - e citando il celebre dialogo di Platone. «I docenti insegnano, trasmettono conoscenze, verificano i processi di apprendimento degli studenti ma gli uni e gli altri sono accomunati dalla ricerca che devono sempre coltivare di nuovi ambiti e confini di conoscenza», ha aggiunto il capo dello Stato.

«L’Italia non è stata né inerte né passiva»

Il presidente della Repubblica si è poi spostato all’aeroporto di Linate per partecipare all’inaugurazione della nuova sala imbarchi dello scalo milanese. Proprio il rinnovamento dello scalo milanese, ha detto Mattarella, «è una prova del fatto che il nostro paese durante la pandemia non è stato né inerte né passivo. L’Italia ha reagito con saggezza anche coltivando le ragioni della resilienza e pensando al futuro post pandemia». E ancora: «Questo aeroporto ne è un esempio e dimostrazione perché non ritorna alle condizioni passate ma presenta un’immagine totalmente nuova e adatta al futuro», quindi è «un’opera di grande rilievo e importanza».

«Sorreggere e incentivare trasporti e turismo»

Durante la pandemia, ha ricordato Mattarella, «il traffico aereo è stato talmente compresso da giungere quasi all’azzeramento e questo pone per le istituzioni un’esigenza e un obbligo di attenzione per l’importanza che il trasporto aereo riveste». E ha aggiunto: «Si richiede attenzione per sorreggere e incentivare la ripresa del trasporto aereo, dei trasporti in generale e del turismo».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti