la festa del primo maggio

Mattarella: tasse sul lavoro tra le più alte. Di Maio: presto taglio al cuneo fiscale

di Vittorio Nuti


Primo maggio, celebrazioni da Roma a Taranto tra musica e protesta

4' di lettura

Primo maggio in piazza in tutta Italia per celebrare la Festa dei lavoratori, all'indomani dell'uscita dalla recessione tecnica confermata dall'Istat. Tra gli appuntamenti della giornata, oltre ai tradizionali concerti in piazza, le celebrazioni al Quirinale con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella,che ha consegnato le Stelle al Merito del Lavoro, e i cortei dei sindacati. La loro manifestazione nazionale, in Piazza Maggiore a Bologna, aveva come slogan "La nostra Europa: lavoro, diritti, stato sociale".
Per il v icepremier Luigi Di Maio «il lavoro è la priorità del nostro governo ed è la vera emergenza del nostro Paese» e quindi lo «sforzo principale» dell'Esecutivo Conte sarà quello di «creare lavoro stabile». Nei prossimi mesi - annuncia poi il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico parlando al Quirinale - «lavoreremo al taglio del cuneo, in vista della prossima legge di bilancio». Poi la promessa: «Spero sia l'ultimo primo maggio in cui in Italia non c'é il salario minimo orario».

Mattarella: tasse da lavoro tra le più alte, azionare la leva fiscale
Un richiamo a ridurre il carico fiscale sul lavoro anche nelle parole del capo dello Stato, che nel suo intervento in occasione del Primo Maggio ha sollecitato «strumenti adeguati per guidare il cambiamento a favore della società, compresa la leva fiscale, visto che le tasse sui redditi da lavoro in Italia sono tra le più alte dei Paesi sviluppati». «Senza lavoro rimane incompiuto il diritto stesso di cittadinanza, la dignità dell'individuo ne rimane mortificata, la solidarietà sociale e la stessa possibilità di sviluppo della società ne rimangono compromesse», ha ricordato il capo dello Stato in un altro passaggio in cui ha parlato anche del debito pubblico. Alla debole congiuntura internazionale - ha sottolineato - si aggiunge in Italia «il peso obiettivo del debito pubblico, che impone cura e attenzioni particolari per rafforzare la fiducia degli investitori, per tutelare il risparmio degli italiani, per tenere in equilibrio programmi di spesa e finanziamenti realistici».

Il primo maggio nelle piazze del mondo

Il primo maggio nelle piazze del mondo

Photogallery37 foto

Visualizza

Stelle al merito "alla memoria" a 2 operai
In occasione del Primo Maggio, il Palazzo del Quirinale ha ospitato anche la cerimonia per la Festa del Lavoro con i nuovi Maestri del Lavoro del Lazio. Nel Salone dei Corazzieri, la cerimonia - informa un comunicato del Colle - si è aperta dagli interventi del Presidente dell'Associazione nazionale seniores d'azienda, Edoardo Patriarca, del presidente della Federazione maestri del Lavoro d'Italia, Elio Giovati, e del presidente della Federazione nazionale dei Cavalieri del Lavoro, Antonio D'Amato. Il discorso di Mattarella si è invece tenuto dopo la consegna delle Stelle al Merito del Lavoro "alla memoria" di Ilario Rifaldi (operaio della Ansaldo Fonderia di Ghisa e Metalli di Genova, morto a seguito di un esplosione nella fonderia nel 1958) e di Alberto Pedon (della Saima SpA di Castelnuovo del Garda, deceduto a seguito di un incidente occorso nel 2012).

1° maggio, Torino: no Tav lanciano oggetti alla Polizia

1° maggio, Torino: no Tav lanciano oggetti alla Polizia

Photogallery23 foto

Visualizza

In piazza S. Giovanni il "concertone" dei sindacati
al via Concertone di Roma con omaggio a BattiatoNel pomeriggio, puntuale alle 15, sulle note di "Centro di gravità permanente" di Franco Battiato si è aperto il "concertone" del 1° maggio, che vede band e cantanti alterarsi sul palco eretto in piazza S. Giovanni a Roma. A presentarlo Ambra Angiolini, che dopo le polemiche sul maglione griffato indossato l'anno scorso, stavolta sfoggia una maglia con impresse le sigle dei tre sindacati promotori dell'evento: Cgil, Cisl, Uil. «Oggi su questo palco c'è la nuova musica popolare italiana», dice Lodo Guenzi dello Stato Sociale, padrone di casa insieme ad Ambra, mentre la piazza lentamente si va riempiendo di giovani, nonostante il cielo grigio e qualche goccia di pioggia. L'hashtag ufficiale dell'evento romano è #lamusicaattuale. In programma otto ore di musica dal vivo, dal rap al rock, passando per l'indie. Saliranno sul palco anche numerosi artisti che hanno partecipato a Sanremo e Sanremo giovani 2019: Achille Lauro, Ex-Otago, Motta, Daniele Silvestri, Rancore, The Zen Circus, Negrita, Ghemon e La Rua.

A Torino la Polizia carica i No-Tav
A Torino, il corteo del Primo Maggio, aperto da una delegazione Anpi, ha visto qualche momento di tensione quando la Polizia ha caricato un gruppo di No Tav che cercava di raggiungere la testa del corteo.In coda, tensioni si sono registrate anche tra il furgone con le bandiere Pd e i manifestanti del movimento No Tav, con insulti e spintoni reciproci.

Appendino (M5S): sbagliato un corteo Sì Tav-No Tav
«La grande sfida del lavoro la vinci se ciascuno fa la sua parte. Lavoro che è dignità, è la strada per avere soddisfazioni economiche, sociali personali e bisogna lavorare tutti insieme per questo diritto», ha dichiarato la sindaca pentastellata di Torino, Chiara Appendinno, a margine della manifestazione, auspicando uno svolgimento pacifico. «Non bisogna farlo diventare un corteo sì Tav o no Tav, non è questo il tema di oggi,ma il lavoro - ha concluso - e dobbiamo ricordarci quanto sia doveroso per ciascuno di noi lavorare per la dignità del lavoro». Dal presidente dem della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, anche lui in corteo a Torino arriva l'invito a «mettere in lavoro al primo posto in tutte le sue articolazioni e problematiche», puntando su «una crescita complessiva della capacità competitiva» di cui le infrastrutture - a partire dalla Tav Torino-Lione - «sono una delle componenti essenziali».

A Genova scritta contro Guido Rossa, vittima delle Br
Un brutto episodio segna invece le celebrazioni in corso a Genova, dove su un muro di via Bologna è apparsa una scritta contro Guido Rossa, operaio e sindacalista dell'Italsider ucciso a Genova dalle Brigate Rosse nel 1979. Immediata la reazione della Cgil: «La pochezza di certi elementi, con poche idee e confuse non scalfisce né oscura una figura esempio per tutto il mondo del lavoro e per l'intera collettività - si legge nella nota -. Il coraggio di Guido, coraggio che gli è costato la vita, relegherà questi personaggi sempre e comunque nel dimenticatoio. La Camera del lavoro di Genova, in questo Primo Maggio, condanna fortemente questo gesto meschino e codardo». Rossa fu assassinato dalle Br dopo che aveva denunciato un suo compagno di lavoro di aver distribuito alcuni volantini della formazione armata.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...