VIA ALLE PROVE

Maturità 2019, allo scritto Ungaretti con «Il porto Sepolto». Poi Stajano e Sciascia


Maturità, notte prima degli esami: la ricetta anti fake news

3' di lettura

«Il porto sepolto», confluita nel 1942 nella raccolta L'allegria, di Giuseppe Ungaretti. È questa una delle tracce per la prima prova scritta dell'esame di Maturità 2019 insieme ad altri brani sull'eredità del Novecento di Corrado Stajano e Leonardo Sciascia. Ancora tra gli spunti argomentativi trovano spazio un testo dello storico dell'arte Tomaso Montanari sulle "istruzioni per il futuro", la memoria del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa ucciso in un attentato mafioso a Palermo nel 1982 e il ciclista campione Gino Bartali , "giusto tra le nazioni" per la sua attività a protezione degli ebrei nella Seconda guerra mondiale. Ascolta l’audio

GUARDA IL VIDEO - Maturità, notte prima degli esami: la ricetta anti fake news

Il tweet del ministro
L'esame è stato avviato in modo ordinato e tutto procede tranquillamente, fanno sapere dal Miur. «Cari ragazzi, è arrivato il momento. Forza! Sono certo farete del vostro meglio! Buon lavoro a tutti e ricordatevi "La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'opportunità (Lucio Anneo Seneca)"» aveva scritto su twitter poco prima il ministro dell'Istruzione, Marco Bussetti.

Secondo prime indicazioni arrivate alla community di studenti ScuolaZoo, la maggioranza degli studenti starebbe scegliendo le tracce di attualità. In particolare quella tratta dal discorso del prefetto Luigi Viana per le celebrazioni del trentennale dall'uccisione del prefetto Dalla Chiesa e l'altra su sport e storia.

La poesia di Ungaretti
«Il porto sepolto» è una breve poesia che porta il titolo della prima e omonima raccolta di Ungaretti, pubblicata a Udine nel 1916. La poesia, assieme alle altre del Porto sepolto, confluirà poi nella Allegria di naufragi del 1919 e poi nelle successive edizioni della raccolta, diventando una delle più note della poesia ungarettiana. Il titolo del componimento è fondamentale per comprendere il senso della poetica ungarettiana: il porto è infatti simbolo del viaggio introspettivo del poeta alla ricerca del mistero dell'essere umano.

MATURITÀ 2019
MATURITÀ 2019
MATURITÀ 2019

GUARDA IL VIDEO - Maturità, 5 consigli controcorrente per affrontare sereni lo scritto

Il poeta stesso ha spiegato più volte nei suoi scritti il senso del titolo di questa raccolta: da ragazzo conobbe dei giovani ingegneri francesi che gli parlarono di un porto sommerso esistente ad Alessandria d'Egitto, città natale dell'autore. Ungaretti rimase profondamente colpito da questa storia proprio perché queste rovine sarebbero rimaste nascoste per sempre: il titolo indica quindi qualcosa di oscuro ed indecifrabile. Il secondo brano di Leonardo Sciascia è da «Il giorno della civetta». Il romanzo racconta la storia di alcuni omicidi commessi dalla mafia e della lotta del comandante dei Carabinieri Bellodi per scoprire la verità ed arrestare i colpevoli. Nel 1968 il regista Damiano Damiani ha tratto un film da questo romanzo.

Vietato l’uso dei cellulari
Domani in calendario la seconda prova, sempre dalle ore 8.30. Nei giorni delle prove scritte, è confermato il divieto tassativo per i candidati di utilizzare cellulari, smartphone, pc e qualsiasi altra apparecchiatura elettronica in grado di accedere alla rete o riprodurre file e immagini, pena l'esclusione dall'esame. La prova di oggi servirà ad accertare la padronanza della lingua, le capacità espressive e critiche delle studentesse e degli studenti. I maturandi dovranno produrre un elaborato scegliendo tra 7 tracce riferite a 3 tipologie di prove in ambito artistico, letterario, filosofico, scientifico, storico, sociale, economico e
tecnologico.

Le tre tipologie di prova (invece delle quattro attuali) saranno: tipologia A (due tracce) - analisi del testo, tipologia B (tre tracce) - analisi e produzione di un testo argomentativo, tipologia C (due tracce) - riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità. Per l'analisi del testo la novità principale riguarda il numero di tracce proposte: gli autori saranno due, anziché uno come accadeva fino ad ora. Questo per coprire ambiti cronologici, generi e forme testuali diversi. Potranno essere proposti testi letterari dall'Unità d'Italia a oggi. L'analisi e produzione di un testo argomentativo (tipologia B) proporrà ai maturandi un singolo testo compiuto o un estratto da un testo più ampio, chiedendone l'interpretazione seguita da una riflessione dello studente. La tipologia C, il "vero e proprio" tema, proporrà problematiche vicine all'orizzonte delle esperienze di studentesse e studenti e potrà essere accompagnata da un breve testo di appoggio che fornisca ulteriori spunti di riflessione.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti