MADE IN HIROSHIMA

Mazda cambia marcia e lancia il suv-coupé

di Gi.Pag.

default onloading pic
Kodo design. Mazda Cx-30 resta fedele al linguaggio stilistico «kodo» della marca di Hiroshima. Il modello d’intonazione sportiva si colloca tra Cx-3 e Cx-5


2' di lettura

Il 2019 è per Mazda l’anno di svolta. È il momento dell’elettrificazione giapponese. Dalla cultura nipponica deriva l’attenzione all’estetica che pone al centro il bello e il benessere dell’uomo. Doti che si ritrovano nel Kodo design e nel Jinba Ittai, ovvero il look essenziale e il feeling di guida. Ma come è ormai noto, è necessario focalizzare l’attenzione anche sull’efficienza dei motori in termini di consumi ma (soprattutto) di emissioni. Per questo gli ingegneri di Hiroshima hanno adottato la strategia di pianificare il passaggio all’elettrico attraverso delle tappe ben chiare e ponderate: dal 2011 al 2019 è la fase di rendere più efficienti i motori a combustione per poi, dal 2019 appunto, aggiungere il motore elettrico e passare alla fase di elettrificazione della gamma.

Il primo modello della nuova era è Mazda3, la media che per qualità e caratteristiche affronta a viso aperto le premium tedesche.

Interessante è la gamma motori che, oltre al classico SkyActiv-D da 116 cv affianca due unità inedite a benzina: SkyActiv-G M Hybrid da 121 cv e SkyActiv-X da 181 cv. Quest’ultimo un vero fiore all’occhiello per la casa giapponese che unisce le qualità dinamiche di un benzina 2.5 litri ai consumi di un 1.5 diesel. Entrambe le unità benzina sono accoppiate a un motore elettrico da 5,7 kW che permette loro di essere omologati come veicoli ibridi. Questo perché il supporto elettrico serve sia per attivare i sistemi di bordo che per offrire energia cinetica in fase di necessità come la partenza o nei cambi di marcia, quanto viene mantenuto un regime di giri perfetto per l’innesto della marcia successiva.

A Ginevra è stata ampliata la gamma modelli con un nuovo suv-coupé compatto: Cx-30. Questo si pone tra il più piccolo Cx-3 e il Cx-5 che dal momento dal lancio sta riscuotendo grande successo, diventando il modello Mazda più venduto in Europa.

Con 4.395 mm di lunghezza, 1.795 mm di larghezza, 1.530 mm di altezza e con un passo di 2.655 mm, la nuova Mazda Cx-30 si propone in un segmento di mercato nuovo per la casa di Hiroshima ma fondamentale per la strategia globale. Infatti, la commercializzazione avverrà in tutto il mondo. Esteticamente il crossover combina l’immagine robusta di un suv con l’elegante design espresso dal linguaggio stilistico Kodo, ormai un marchio di fabbrica per il costruttore giapponese.Anche Cx-30, come la nuova generazione di Mazda3, è basato sulla piattaforma Skyactiv-Vehicle Architecture.

Il design dell’abitacolo realizzato sulla filosofia progettuale Mazda che pone l’uomo al centro. Ricordiamo anche che il 2019 è un anno importante per un altro motivo: Mx-5 compie trent’anni. Con oltre un milione di esemplari venduti in tutto il mondo è la due posti più apprezzata. E per celebrarne il compleanno è stata creata 30th Anniversary Special Edition, caratterizzata da un arancione sgargiante della carrozzeria e rifiniture interne che ne riprendono la nuance. Sotto al cofano il più potente dei motori in gamma: il 184 cv.

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti