Suv

Mazda, debutta CX-50. È realizzato con Toyota ed è destinato al solo mercato nordamericano

Il costruttore ha diffuso le immagini e le informazioni dello sport utility prodotto negli Usa in una fabbrica in joint venture con l’altro brand giapponese

di Corrado Canali

2' di lettura

CX-50 è un nuovo modello di Mazda riservato al mercato nordamericano, ma che anticipa altri due suv di dimensioni superiori che verranno lanciati in Europa nei prossimi due anni: si tratta della CX-60, a due file di sedili e della CX-80, a tre file e per sette posti. In comune i tre modelli hanno uno stile che è un'evoluzione del classico Kodo design di tutte le Mazda più recenti. La CX-50 offrirà oltre alle versioni con motorizzazione a benzina delle varianti di ibrido tradizionale, mentre sulle CX-60 e CX-80 per l'Europa debutterà un plug-in a fianco degli Skyactiv-X 6 cilindri a benzina e uno Skyactiv-D turbodiesel.

In comune con Toyota la fabbrica in Alabama

A partire dall’anno prossimo, la nuova CX-50 verrà assemblata nello stesso stabilimento condiviso da Mazda con Toyota a Huntsville, in Alabama dove è prodotta la Corolla Cross, nell'ambito di una collaborazione industriale che lega i due costruttori per lo sviluppo condiviso anche di tecnologia per veicoli elettrici, di auto connesse e di sistemi di sicurezza avanzati. La piattaforma e i componenti principali delle due auto sono gli stessi, mentre sia Toyota che Mazda sono direttamente responsabilizzate per garantire il loro approvvigionamento dei rispettivi componenti, ma alcuni di questi sono si fatto condivisi per sfruttare la joint venture avviata sulla base dei due modelli.

Loading...

Stile muscolare e interni con soluzioni minimaliste

La CX-50 si andrà a sistemare nella gamma a stelle e strisce di Mazda al di sopra dell'attuale CX-5. Il suv si segnala per una carrozzeria slanciata e uno stile più muscolare e dai tratti fuoristradistici più marcati rispetto agli attuali modelli a rute alte del brand giapponese. L'abitacolo, disponibile con un tetto di tipo panoramico, propone una plancia dallo stile pulito dove i comandi fisici sono ridotti davvero all'essenziale ma non spariscono del tutto. La selleria è in colore terracotta che è abbinata alla colorazione esterna più tecnica un'altra delle novità di Mazda che ha deciso di offrire un'auto con più Dna da off-road.

La trazione integrala è offerta sempre di serie

La trazione per la nuova CX-50 è standard integrale, con la possibilità di regolare i settaggi in base alla strada che si affronta. L'offerta prevede l'i-Activ All-Wheel Drive e Intelligent Drive Select di serie. La modalità di traino, ad esempio, finisce per cambiare il programma della trasmissione per tenere conto del peso extra rappresentato da un rimorchio, ma è offerto anche il controllo g-vectoring per tenere conto del peso tolto dalle ruote anteriori. La modalità in fuoristrada punta allo stesso modo a migliorare la risposta in curva e per tenere in debito conto anche della mancanza di aderenza anteriore.

Obiettivo guadagnare posizioni nel settore premium

La decisione di Mazda di offrire soltanto suv a trazione integrale negli Stati Uniti fa parte di un più progetto di espansione del marchio giapponese che punta a ricollocasi sempre di più nel settore premium. È chiaro che Mazda vuole rivaleggiare ad armi il più possibile pari con marchi come Audi, Bmw, Mercedes e Lexus invece di case d'auto tradizionali e generalisti come Toyota, Honda e Subaru. In tale contesto, la gamma futura di Mazda punterà ad offrire anche un’ormai imminente piattaforma a trazione posteriore a cui si abbinerà anche nuova gamma di propulsori sempre a benzina a sei cilindri in linea.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti