Made in Hiroshima

Mazda, due nuovi suv e upgrade per MX-30

1' di lettura

Mazda a partire dal 2022 conta di introdurre sul mercato europeo due nuovi suv: si tratta della CX-60 che dovrebbe essere disponibile per prima e la CX-80 subito dopo. Si tratta di due modelli di taglia grande che andranno a collocarsi all'interno della gamma Mazda al di sopra dell'attuale CX-5. Saranno realizzati sulla base dell'architettura modulare Large Platform, sulla quale verranno progettate anche altre vetture di fascia alta. Per il momento il costruttore, però, non ha ancora fornito alcuna immagine se non il logo dei due modelli. La nuove CX-60 e la CX-80 saranno disponibili, rispettivamente, in versione a due e tre file di sedili, ma verranno offerte anche con dei nuovi ibridi plug-in con motori benzina a 4 cilindri abbinati a un'unità elettrica. La gamma di motorizzazioni sarà inoltre completata anche con l'inedita unità a benzina Skyactiv-X a sei cilindri in linea e forse, ma non era del tutto scontato, con nuovo turbodiesel Skyactiv-D di seconda generazione mild hybrid a 48 Volt. Tra le novità della casa di Hiroshima spicca l’elettrica con MX-30 equipaggiata il range extender cioè un motore termico (in questo caso rotativo Wankel che è nel Dna della casa) che agisce come gruppo elettrogeno di bordo e ricaricare in marchia le batterie per aumentare la l’autonomia che è di soli 200 chilometri.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti