BEV

Mazda, ecco quanto costa l'elettrica MX-30. E c'è anche la wallbox

Sarà in vendita da settembre, ma sono stati ufficializzati i prezzi di listino delle tre varianti disponibili a cui si aggiunte la versione di lancio che è tuttavia sarà disponibile soltanto per degli ordini che saranno confermati entro il 30 di aprile

di Corrado Canali


default onloading pic

5' di lettura

Il costruttore giapponese festeggia il secolo di vita con la sua prima vettura elettrica, la MX-30 perfettamente in sintonia con la vocazione del brand che sin dalla fondazione il 30 gennaio del 1920 ha nel suo Dna il coraggio di mettere in discussione le consuetudini e di percorrere nuovo strade. E' così che sigla dell'elettrica si ispira all'icona MX-5 la roadster a due posti di maggior successo al mondo, venduta in oltre un milione di unità dal debutto nel 1989 e da qualche mese ha introdotto il primo motore a benzina che consuma come un diesel grazie al sistema dell'accensione per compressione, lo Skyactiv-X.

L'identikit in rapida sintesi dell'elettrica Mazda MX-3
E' un crossover compatto, ma con una propensione da suv-coupè. Dispone di un motore sincrono con una potenza di 143 cv. Ad alimentare il sistema è una batteria agli ioni di litio con celle prismatiche da 35,5 kWh, integrata nella struttura della scocca che garantirà un'autonomia di circa 200 km: per la ricarica sono previsti un caricatore a corrente alternata da 6,6 kW e un connettore Combo a corrente continua. Per le altre specifiche tecniche più significative va aggiunto che le sospensioni della vettura sono di tipo MacPherson nella parte anteriore e con una barra di torsione sul retrotreno.

Il design con gli stilemi del brand ma non solo
Lo stile riprende naturalmente le soluzioni estetiche già viste sui più recenti modelli del costruttore giapponese, ma non solo visto che introduce anche dei elementi unici come ad esempio il taglio del montante “C” e la porta controvento posteriore, inseriti nel contesto di una vettura a “ruot alte”, ma di dimensioni compatte accreditata di una lunghezza di 4,39 metri e di una larghezza 1,795 metri. All'interno, poi, la consolle è fluttuante con comandi a sfioramento e impiega materiali ecocompatibili quali il sughero o i tessuti con il 20% di filato riciclato per i rivestimenti di sedili e dei pannelli porte.

La MX-30 e la specifica tecnologia e-Skyactiv
Si tratta di insieme di soluzioni per sfruttare al massimo i vantaggi della tecnologia elettrica: il sistema e-GVC Plus è il controllo dinamico dell'auto associato al pedale elettrico o il software audio che somma delle armoniche al monotono rumore del motore elettrico generando un ovattato suono di un motore tradizionale all'interno dell'abitacolo così da dare sempre la sensazione della potenza che si sta chiedendo al motore. E infine la batteria da 35.5kWh in una dimensione per gli spostamenti nei centri urbani e dal peso ridotto per assicurare una guida dinamica e sicura in ogni condizione di utilizzo

Gli equipaggiamenti di sicurezza su tutte le MX-30
L'elettrica nei tre allestimenti Executive, Exceed ed Exclusive è equipaggiata con i più moderni sistemi di assistenza alla guida i-Activsense tra cui il nuovo Turn-Across Traffic, la frenata di emergenza in caso di pericolo negli incroci, oltre all'Emergency Lane Keeping con Road Assist e Blind Spot Assist per il mantenimento della carreggiata, il Cruise Control Adattivo con controllo della distanza di sicurezza, a cui si aggiungono i fari anteriori Full LED con controllo automatico degli abbaglianti, il sistema di monitoraggio posteriore del veicolo e ancora l'utile riconoscimento in marcia della stanchezza del guidatore

I prezzi di listino dei tre allestimenti disponibili
La MX-30 disponibile in modalità “full elettric” è prenotabile a dei prezzi fra 35mila euro per la versione Executive, 37.600 euro della Exceed e i 39.350 euro della Exclusive. Previsto un modello di lancio Launch Edition allo stesso prezzo della Executive, ordinabile solo entro e non oltre il 30 di aprile. La MX-30 accede agli incentivi statali per le vetture elettriche: si parte da 4.000 euro, ma si può arrivare a 6.000 euro con la rottamazione di un'auto Euro 1, 2, 3 e 4. Previsti anche gli incentivi locali dove sono previsti. Le prime consegne sono programmate a partire dal prossimo mese di settembre.

Il livello di base, Executive, ha di serie il display da 8,8”
La dotazione di serie disponibile per l'allestimento di accesso all'offerta della prima elettrica di Maxda, l'Executive, prevede dei cerchi in lega da 18”, il climatizzatore automatico bi-zona, i sensori di parcheggio sia anteriori che posteriore e ancora la videocamera posteriore, il sistema di infotainment con un display a colori da 8,8 pollici completo di HMI Commander,cui si aggiunge l'integrazione per Apple Carplay e Android Auto, il navigatore satellitare e l'impianto audio Harmonic Acoustic con Radio Digitale DAB più 8 altoparlanti.

Cosa si aggiunge per il livello intermedio Exceed
Il livello Exceed aggiunge i cerchi in lega da 18” cromati, i gruppi ottici a matrice LED con lavafari, i vetri posteriori scuri, il montante centrale e il tetto in nero lucido, la “cornice superiore” satinata e i retrovisori esterni fotocromatici, riscaldabili e ripiegabili elettricamente. La dotazione interna, inoltre, prevede il sedile di guida regolabile elettricamente e i rivestimenti in similpelle Modern Confidence o, in alternativa, Vintage Black/Brown, le originali finiture interne in sughero, il parabrezza con sbrinatore, il retrovisore fotocromatico frameless, la smart key e il volante oltre ai sedili riscaldabili.

Il top di gamma ha il tetto apribile elettricamente
La versione top di gamma Exclusive prevede la disponibilità di serie del tetto apribile elettricamente oltre che dell'impianto audio Bose da 12 altoparlanti, dell'amplificatore digitale e in aggiunta di ulteriori sistemi di assistenza alla guida, quali il monitoraggio del guidatore con la telecamera, il Cruise & Traffic Support, il sistema di monitoraggio anteriore in uscita dal parcheggio, il Front Cross Traffic Alert e la frenata di emergenza posteriore anche con rilevamento pedoni. E naturalmente anche del resto delle dotazioni che sono già disponibili di serie sugli altri due livelli della gamma della elettrica di Mazda

Launch Edition al prezzo della Executive di base
La dotazione della versione di lancio, però, aggiunge i fari adattivi a matrice di Led con Led Signature, i sedili anteriori riscaldabili elettricamente, il sedile guidatore con regolazione elettrica, i vetri privacy dietro, la cornice superiore satinata con montante centrale in nero lucido. Gli interni sono in dueversioni, col rivestimento in tessuto Modern Confidence con inserti in similpelle e Industrial Vintage, caratterizzato da rivestimenti in misto similpelle e tessuto con base in demin nero. Per entrambi le finiture sono cromate per i comandi e i rivestimenti dei braccioli. La plancia, infine, propone delle cuciture a vista.

La wallbox è standard per la versione di lancio
La MX-30 Launch Edition è dotata di serie della wallbox da 7,4kW con gestione dinamica del carico per la ricarica casalinga completa di cavo di ricarica da 6 m. Fornita da Engia Italia, la wallbox permette di ricaricare la batteria della MX-30 fino all'80% in 4,5 ore. In alternativa alla wallbox, i proprietari della Launch Edition possono scegliere la fornitura di ricariche gratuite presso le colonnine pubbliche fino a una percorrenza di 10.600 km, nel caso di ricarica a corrente alternata al costo medio dell'energia di 0,45 euro per kWh. Un servizio preordinabile direttamente sul sito di Mazda Motor Italia www.mazda.it

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...