SPORTIVE

Mazda Mx-5 2021: nuove colori e si aggiorna l'equipaggiamento hi-tech con Apple CarPlay Wireless

La roadster giapponese si arricchisce nei contenuti tecnologici di bordo e nei sistemi di sicurezza. Arrivano nuove tinte per la carrozzeria

di Giulia Paganoni

3' di lettura

Essenziale ma anche completa. Mazda Mx-5 si è distinta nei suoi 32 anni di storia per il Dna minimalista e oggi, con l’arricchirsi degli equipaggiamenti, presenta una nuova versione della serie ND, più completa e al passo con i tempi. 

Loading...

Stile inconfondibile 

Esteticamente le linee del Kodo design (vincitore nel 2016 dei premi World Car Design of the Year e World Car of the Year)restano le stesse della quarta generazione con una carrozzeria disponibile sia con soft top (tetto ad apertura/chiusura manuale in tela) che Rf (Retractable Fastback, rigido ad razionamento elettrico). Uno stile che viene però enfatizzato da sette nuove tinte di carrozzeria, tra cui un blu inedito molto elegante a cui si aggiungono raffinati dettagli come le ruote in lega brunite da 16 e 17 pollici.

Da segnalare che il conducente e il passeggero sono seduti più in basso rispetto alle precedenti generazioni e godono di una migliore visibilità a 360 gradi, nonché di una più semplice regolazione del sedile e azionamento delle porte. Il piantone dello sterzo è regolabile non solo in altezza ma anche in profondità (una innovazione introdotta con il model year 2020 della attuale serie ND, cioè la quarta. Per gli interni sono disponibili le sellerie in pelle nera riscaldabili a cui si aggiungono altre due opzioni di rivestimento: pelle Nappa rossa o bianca. 

Dotazioni: sale a bordo Apple CarPlay wireless 
Per quanto riguarda le dotazioni, tutte le roadster MY2021 sono ora dotate del sistema di infotainment mzd Connect di Mazda con schermo touchscreen a colori da 7 pollici con (di serie) il supporto alla connessione wireless con protocollo Apple CarPlay, che consente al conducente di rimanere sempre connesso mantenendo la concentrazione sulla strada.

Ricordiamo, infatti, che nella versione precedente era già disponibile il protocollo di Cupertino (oltre a quello Android Auto) ma attivabile solo con cavo.

Due motorizzazioni da 132 e 184 cv 

La gamma motori di Mx-5 2021 comprende due opzioni dotate di unità quattro cilindri a benzina: Skyactiv-G 1.5 litri da 132 cv e Skyactiv-G 2.0 litri da 184 cv, entrambe dotate di cambio manuale a 6 rapporti. Grazie al sistema i-Stop e alla tecnologia i-Eloop che immagazzina l’energia generata in frenata in un condensatore, entrambi i motori si contraddistinguono per le loro elevate prestazioni: accelerazione 0-100 km/h in soli 6,5 secondi per la soft top da 184 cv, nel pieno rispetto della normativa antinquinamento euro6d.

Piacere e sicurezza di guidaCon il suo assetto perfettamente bilanciato, la distribuzione 50:50 del peso fra assale anteriore e posteriore, la Mx-5 2021 è la massima espressione dello spirito Jinba Ittai di Mazda, la perfetta unione tra uomo e auto. 

Piacevole da guidare ma anche estremamente sicura grazie alle tecnologie di sicurezza attiva i-Activsense, tra cui rientrano la frenata di emergenza in città anteriore e posteriore, il monitoraggio degli angoli ciechi, il sistema di rilevamento della fatica del guidatore e i fari Led a matrice adattiva. 

Allestimenti e prezzi 

l line-up della MX-5 2021 prevede due allestimenti: Exceed e Sport, con motorizzazioni rispettivamente 1.5 litri e 2.0 litri a un listino compreso tra i quasi 32mila euro e i poco più di 35mila euro per le versioni soft top, e di quasi 38 mila euro la versione hard top Rf presente in gamma solo nella motorizzazione più potente e nell’allestimento Sport. 

Il prezzo delle versioni speciali celebrative 100th Anniversary (celebrativo del centenario della casa giapponese che prende spunto dalla R360 Coupé del 1960), invece, è di quasi 34mila euro per la versione soft top 132 cv e di poco più di 38mila euro per la Rf da 184 cv.

Oltre all’acquisto, è disponibile anche la formula get&drive che prevede la possibilità di acquistare la Mx-5 con un anticipo pari alla metà del prezzo, guidandola per due anni senza rate né interessi per poi, alla scadenza del contratto, decidere se restituire l’auto, tenerla o sostituirla. 

L’auto è già ordinabile e le prime unità stanno già raggiungendo gli show-room. 

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti