SPORTIVE

Mazda MX-5, il mito giapponese festeggia 30 anni

In tutto il mondo venduti un milione di esemplari. In prova la 30th Anniversary

di Giulia Paganoni


Mazda MX-5 festeggia 30 anni con una versione speciale

3' di lettura

AUGUSTA (GERMANIA) - Trent’anni di successi celebrati con una versione speciale disponibile solo in 3.000 unità, dei quali 90 per l’Italia. MX-5, o meglio la Miata per i più appassionati, è la spider che dal 1989 ha conquistato oltre un milione di possessori con le sue quattro le generazioni, contraddistinte dalla denominazione del telaio NA, NB, NC e ND. Per non parlare delle numerose versioni speciali che in questi trent’anni si sono susseguite. Ad Augusta, città della Baviera (Germania) abbiamo provato l’ultima di queste, la celebrativa 30th Anniversary Edition.

FOTO / Mazda MX-5, le foto di tutte le generazioni

MX-5, è un’auto nata quasi per caso dalla conversazione tra l’ingegnere Kenichi Yamamoto e il giornalista Bob Hall e che negli anni è diventata un mito in tutto il mondo. Due delle persone che più hanno curato il progetto in questi tre lustri sono stati: Tom Matano, designer di fama mondiale e parte del dream team di designer e ingegneri che crearono nel 1989 la prima Mazda MX-5, e l’ingegnere Nobuhiro Yamamoto, che alla MX-5 ha dedicato oltre 20 anni della sua vita professionale, curando, in qualità di Program Manager, lo sviluppo della quarta e ultima generazione della roadster giapponese.

La prima serie della Mazda Miata, serie NA, del 1989. in totale sono quattro le generazioni della roadster della casa giapponese

La Baviera è un luogo importante per la due posti giapponese perché nella città di Augusta risiede il più grande museo Mazda presente in Europa, dell’appassionato Walter Frey. Ricordiamo che anche in Italia abbiamo un luogo simbolo, Miataland, resort nella città di Todi dove è possibile rilassarsi e gustare la guida delle MX-5 dell’appassionato collezionista Andrea Mancini.

Tornando alla nostra visita a Monaco, o meglio alla trentesimo anniversario. Per l’Italia sono 90 le unità disponibili (65 soft top e 25 Rf) tutte con motorizzazione benzina 2 litri Skyactiv-G da 184 cavalli con cambio manuale a sei rapporti. Ed è subito riconoscibile dalla carrozzeria in arancio brillante (Racing Orange) che ricorda l’alba e la sempre giovane e attualità di MX-5 ma anche nuance che risalta a contrasto con i cerchi in lega forgiati di colore nero da 17 pollici dietro i quali stanno in bella mostra le pinze dei freni, quelli anteriore Brembo e posteriori Nissin, entrambi di colore arancione.

MX-5 30th Anniversary Edition, tutte le foto

MX-5 30th Anniversary Edition, tutte le foto

Photogallery11 foto

Visualizza

Gli interni sono in perfetta armonia con il linguaggio stilistico che la casa nipponica ha battezzato «kodo» ma in questa versione speciale si nota qualche incursione racing. Il nero di abitacolo e sedili è impreziosito da particolari in arancione: le cuciture di diverse parti come i sedili, i pannelli porta, il cruscotto, la leva del cambio e la leva del freno di stazionamento. Cura e attenzione ai dettagli visibile anche sui sedili Recaro rivestiti in pelle e Alcantara.

Sportiva ma anche tecnologica, di serie infatti è presente l’interfaccia Android Auto e Apple Car Play. E se non basta il sound del quattro cilindri, allora la musica proviene dall’impianto Bose a 9 altoparlanti.

Nonostante la sua vocazione racing, è un’auto dotata di comodità per la vita quotidiana, con l’accesso senza chiavi (Smart Key), i sensori di parcheggio e il navigatore satellitare.

E alla guida non delude. Se la conosciamo per il feeling di guida che in Mazda chiamano Jinba Ittai, relazione che nella cultura giapponese indica il legame tra cavallo e cavaliere, per il divertimento della trazione posteriore e della leggerezza del mezzo, con questa versione il divertimento è aumentato. Come sulla versione sport, sono di serie le sospensioni sportive Bilstein.

In spider al Polo Nord: Le immagini spettacolari delle Mazda MX-5 tra i ghiacci

In spider al Polo Nord: Le immagini spettacolari delle Mazda MX-5 tra i ghiacci

Photogallery29 foto

Visualizza

Facile e divertente da guidare, come le tre generazioni precedenti (un po’ meno la NB), il propulsore da 184 cavalli non è troppo aggressivo e permette un’accelerazione molto fluida con una coppia massima di 205 Nm, una velocità massima di 219 km/h e capace di uno 0-100 km/h in soli 6.5 secondi, 6.8 per la versione Rf. Agile e preciso lo sterzo.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...