WANKEL

Mazda resuscita il motore rotativo come range extender per le elettriche

di Corrado Canali

Mazda Concept RX-Vision

2' di lettura

E' passato un po’ di tempo dall'ultima volta che Mazda ha parlato di un ritorno del motore rotativo, magari a bordo del Concept RX-Vision svelato nel lontano 2015. Si sapeva, comunque, che la Casa giapponese stava lavorando su un veicolo elettrico. Ora, però, c'è una conferma ufficiale da parte di un manager di Mazda che la futura EV in arrivo l'anno prossimo utilizzerà anche un motore rotativo. Martijn Ten Brink, vicepresidente vendite e assistenza clienti di Mazda Motor Europe al Salone di Ginevra ha dichiarato che il tanto atteso ritorno del motore rotativo avverrà effettivamente l'anno prossimo, anche se potrebbe non essere a bordo del modello tanto atteso dagli appassionati forse si aspettavano.

“Con la strategia Zoom-Zoom 2030, abbiamo delineato un programma completo per il futuro di Mazda - ha spiegato Brink – compreso l'auto elettrica che fa parte di quel piano, soprattuttoperché alcuni mercati ci richiedono di farlo”. Ha poi aggiunto che, nonostante l'arrivo della nuova EV, Mazda ha ancora intenzione di utilizzare i motori di tipo convenzionali. “Per quanto ci riguarda, il motore a combustione interna è lontano dall'essere davvero cancellato. Anche tra 15 e 25 anni, sarà ancora a bordo nelle nostre auto, semplicemente perché gli ibridi e gli ibridi plug-in richiedono sempre un motore a combustione interna”.

Loading...

Mazda Concept RX-Vision

Il nuovo EV che debutterà il prossimo anno e sarà basato sulla piattaforma modulare per auto compatte sarà un crossover con delle dimensioni molto vicine a quelle della Mazda 3, dovrebbe. Utilizzerà, ora è certo, un motore a rotore singolo montato in orizzontale anziché in verticale, come era fino ad ora con la funzione di Range Estender, dunque, di supporto di una superiore autonomia d'utilizzo.

Mazda Concept RX-Vision

Il rotativo, di conseguenza, ha poi aggiunto il manager Mazda, non sarà necessariamente a bordo di un'auto sportiva, bensì di un crossover. A questo punto, dopo aver scatenato l'entusiasmo degli appassionati non solo con la RX-Vision, ma anche con la RX-Vision Coupé presentata l'anno scorso al Motor Show di Tokyo, sarebbe davvero “brutto” vedere soltanto un suv e non anche su una sportiva il sistema rotativo, dopo l'uscita di scena nel lontano 2012 dell'ultima RX-8. D'altra parte, facciamocene una ragione: i suv-crossover sono la tipologia di vettura più in auge oggi e vanno tenuti in seria considerazione.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti