ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùPre Summit made in Italy

McGuinness: Pmi italiane flessibili e resistenti

La Commissaria Ue: «Il presente e il futuro sono incerti, ma l’Unione europea si è dimostrata molto unita e l’Italia si è dimostrata un esempio di resilienza»

di Laura La Posta

Mairead McGuinness. Commissario europeo per i servizi finanziari

2' di lettura

«Il presente e il futuro sono incerti, ma l’Unione europea si è dimostrata molto unita, come nella pandemia, e l’Italia, con le sue piccole e medie imprese agili e reattive, si è dimostrata un esempio di resilienza di rilievo». Così Mairead McGuinness, Commissaria Ue a Servizi finanziari, stabilità dei capitali e Unione dei mercati, ha elogiato il nostro Paese nel corso del Pre Summit Made in Italy organizzato online dal Sole 24 Ore, dal Financial Times e da Sky Tg24. E oggetto degli elogi è stato anche il sistema bancario, ritenuto stabile e affidabile. «Si può essere ottimisti sulla stabilità del sistema finanziario europeo, pur in presenza della guerra in Ucraina e dei gravi contraccolpi sull’energia, nonché nonostante gli allarmi sull’inflazione - ha detto la titolare Finanza della Commissione europea -. In Italia come negli altri Paesi europei, le banche sono state molto creative, hanno supportato i governi e continuano a farlo. Ho visto banche e Pmi resilienti e flessibili in Italia, Paese che ho avuto modo di visitare di recente. Ogni impresa manifatturiera con cui ho parlato, però, si è lamentata di essere piena di lavoro, ma di non avere abbastanza componenti né forza lavoro, dunque dobbiamo seguire da vicino il tema delle supply chain globali».

Altra nube sul futuro dell’Europa è l’allarme energia. «Dobbiamo diversificare le fonti energetiche. Faremo di tutto per evitare il razionamento - ha commentato la commissaria -. Ora siamo troppo dipendenti dalla Russia. Dovremmo pensare a rendere prioritari gli investimenti nelle rinnovabili, sia nel pubblico sia nel privato, velocizzare i permessi e abbattere la burocrazia. Anche la transizione green potrà essere accelerata dal conflitto. Immagino un’Europa unita anche dalla condivisione delle fonti energetiche green».

Loading...

Nonostante lo scenario geopolitico complesso, però, l’Italia del premier Mario Draghi, citato più volte nel corso del convegno, sta brillando per sostenibilità e resilienza. Anche lo Europe Editor del Financial Times, Ben Hall, che ha intervistato la Commissaria Ue, ha rimarcato che «l’Italia è un Paese fondamentale per il progetto europeo, con le sue debolezze e la sua forza, e sta affrontando le sfide dell’inflazione, della guerra, della spesa dei 200 miliardi del Recovery Fund con la resilienza che da sempre la caratterizza». Dopo tanti elogi, la nota dolente dell’alto debito pubblico del nostro Paese, «largamente in pancia alle banche che hanno acquistato debito sovrano», ha rimarcato Hall. Ma Mairead McGuinness ha ribadito che il sistema bancario italiano appare solido e in grado di supportare le imprese.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti