media

Mediaset in luce, bene pubblicità con i Mondiali e alleanza in vista

di Chiara Di Cristofaro

default onloading pic
(ANSA)


2' di lettura

Mediaset ben comprata a Piazza Affari, sulle indicazioni positive arrivate dall'andamento della pubblicità nel primo semestre e sulle attese per un ritorno al dividendo nel 2018. Il titolo rimbalza dai minimi 2018 toccati il 3 luglio e ridimensiona al 17% la perdita da inizio anno. Il ceo di Mediaset Piersilvio Berlusconi, in occasione della presentazione dei palinsesti autunnali, ha sottolineato il successo della World Cup, che ha permesso un incremento della pubblicità del 2% nel primo semestre, superiore alle stime. Il secondo trimestre implicito, dice Equita, dovrebbe quindi essere in crescita del 5% circa grazie a un giugno a +20%. Luglio è atteso con una crescita a doppia cifra e quindi i 7 mesi stimati andrebbero ben oltre il +2%. «Si tratta di indicazioni positive - sottolinea Equita - che danno visibilità al +1,7% da noi atteso per l'intero anno. Sarà importante ora verificare se la World Cup ha portato investimenti pubblicitari aggiuntivi sul mercato o siano state anticipate delle campagne pubblicitarie, grazie all`ottimo andamento dell`audience delle partite, con il rischio quindi di vedere un andamento più debole per il mercato nel secondo semestre».

Piersilvio Berlusconi, inoltre, ha precisato che non esiste alcun progetto di combinazione con Tim (+0,18%) in caso di separazione della rete del gruppo tlc, mentre potrebbero essere maturi i tempi per un`alleanza strategica con un broadcaster europeo, probabilmente tedesco o francese, avendo Mediaset già creato con Prosiebensat-1 e TF1 una jv per sul mercato pubblicitario. «L`obiettivo di Mediaset sarebbe quello di creare un`alleanza nella quale essere azionista di riferimento. Mediaset potrebbe poi tornare a pagare il dividendo durante il 2018 (noi stimiamo 9 centesimi di euro per 104 mln di esborso). Importante - scrive ancora Equita - sarà verificare quale tipo di alleanza ha intenzione di creare Mediaset, quali sinergie si potranno creare sul lato costi e produzione contenuti per poter difendere il livello di audience, che come dimostrato dalla World Cup, possono permettere di registrare risultati ancora significativi per la raccolta pubblicitaria».

Loading...

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti