ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùriassetti azionari

Mediobanca, il titolo sopra i 10 euro. UniCredit ora può vendere

Il ceo dell’istituto di Piazza Gae Aulenti, Jean Pierre Mustier, ha sempre definito la partecipazione in Mediobanca puramente finanziaria e non strategica.

di Alessandro Graziani


default onloading pic

1' di lettura

L'investimento in Mediobanca della finanziaria Delfin di Leonardo Del Vecchio ha dato la scossa alle quotazioni azionarie di Piazzetta Cuccia, portandole ormai sopra i 10 euro per azione. È una soglia d'interesse per Unicredit, primo azionista di Mediobanca con l’8,8% del capitale, che ha in carico in bilancio quella quota a 9,89 euro e per lungo tempo con una potenziale minusvalenza.

In ogni dichiarazione ufficiale, così come negli incontri con gli investitori, il ceo di UniCredit Jean Pierre Mustier ha definito la partecipazione in Mediobanca puramente finanziaria e non strategica. Che decisioni prenderà Mustier se le quotazioni si posizionassero stabilmente sopra il valore di carico? Venderà le azioni, sciogliendo un intreccio poco gradito a Bce per la presenza nel cda e nei comitati consiliari di un concorrente in vari campi di attività? O deciderà di mantenere la quota facendosi tentare dall'alleanza con Del Vecchio e Francesco Milleri per ridisegnare gli equilibri della Galassia Mediobanca-Generali?

Dipenderà dalle quotazioni di Borsa, certo. Ma anche dalle valutazioni che l’intero board di UniCredit sarà chiamato a fare nell’ambito del piano strategico triennale che sarà presentato alla comunità finanziaria tra poche settimane.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...