ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa scadenza

Mef: ok ai 45 obiettivi Pnrr. Richiesta la seconda tranche da 21 miliardi

Le risorse sono suddivise fra 10 miliardi di sovvenzioni e 11 miliardi di prestiti, al netto di una quota che la commissione Ue trattiene su ogni rata di rimborso, pari al 13% del pre-finanziamento ricevuto ad agosto 2021 dall’Italia

di Claudio Tucci

Bianchi: altri 370 milioni per risanare le nostre scuole

2' di lettura

L’Italia ha raggiunto tutti e 45 gli obiettivi previsti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza entro il primo semestre dell’anno; e il ministero dell’Economia ha inviato alla commissione Ue la richiesta relativa al pagamento della seconda rata dei fondi del Pnrr pari a 24,1 miliardi di euro, di cui 11,5 miliardi di contributi a fondo perduto e i restanti 12,6 miliardi di prestiti.

In arrivo all’Italia 21 miliardi

L’importo effettivo che arriverà al nostro Paese, ha fatto sapere mercoledì 29 giugno, con un comunicato, il ministero guidato da Daniele Franco, è pari a 21 miliardi (suddivisi fra 10 miliardi di sovvenzioni e 11 miliardi di prestiti), al netto di una quota che la commissione Ue trattiene su ogni rata di rimborso, pari al 13% del pre-finanziamento ricevuto ad agosto 2021 dall’Italia.

Loading...

Le prossime tappe

La commissione europea valuterà ora la richiesta sulla base dell’iter previsto dai regolamenti comunitari (due mesi di tempo), poi il Comitato economico e finanziario avrà quattro settimane per la sua decisione (le risorse vengono erogate al termine dell’iter valutativo).

Brunetta: siamo nel gruppo di testa degli Stati Ue per attuazione Pnrr

Soddisfazione è stata espressa dal ministro della Pa, Renato Brunetta: «Il nostro Paese si conferma tra gli Stati del gruppo di testa nell’Ue sul fronte dell’attuazione del Pnrr»; sulla stessa lunghezza d’onda, la sottosegretaria all’Economia, Alessandra Sartore: «Interveniamo per rafforzare la pubblica amministrazione, l’investimento nell’idrogeno e nell’economia circolare, l’efficientamento energetico, la cura domiciliare e la telemedicina, i centri di ricerca, la rigenerazione urbana contrastando il degrado sociale, l’abitare, la formazione scolastica e altri settori strategici - ha sottolineato -. Ora puntiamo al raggiungimento del prossimo step: 55 obiettivi entro il 31 dicembre 2022 per ottenere la terza rata».

Istruzione e ricerca

Dal settore istruzione e ricerca è arrivata una spinta importante. Martedì 28 giugno, la titolare del Mur, Maria Cristina Messa, ha annunciato di aver assegnato (in sei mesi) i primi 4,3 miliardi per far decollare l’asse ricerca-impresa (fondi che faranno nascere cinque centri nazionali per la ricerca in filiera, 11 ecosistemi dell’innovazione a livello territoriale e per creare o rafforzare 49 infrastrutture di ricerca e tecnologiche di innovazione). Non è stato da meno il collega di governo, il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi: la scuola ha già portato a casa, con largo anticipo, tre riforme (e un pezzo della quarta) sulle sei complessive previste dal Pnrr (riforma del reclutamento e della formazione iniziale dei docenti, scuola di formazione dell’Istruzione, Its, e la parte della numerosità della riforma dell’organizzazione scolastica). Entro luglio, fanno poi sapere dal dicastero di Viale Trastevere, saranno assegnati circa 12 miliardi (5,56 miliardi edilizia, 2,6 miliardi complessivi per scuola 4.0 e prima tranche piano anti dispersione, e i 3 miliardi del bando nidi-infanzia - qui a breve usciranno le graduatorie). Avviato anche il maxi piano di formazione dei docenti italiani: 800 milioni per “aggiornare” nei prossimi cinque anni 650mila professori.

Osservatorio PNRR

Notizie e analisi

Il monitoraggio del Sole 24 Ore sullo stato di avanzamento del Piano nazionale di ripresa e resilienza attraverso notizie, analisi, documenti e video, un puntuale lavoro di monitoraggio dello stato di avanzamento. Vai all'Osservatorio

Numeri e infografiche

Una serie di infografiche navigabili per conoscere nel dettaglio tutte le facce del PNRR: le missioni, i costi, gli obbiettivi da centrare semestre per semestre. Vai alla sezione numeri e infografiche

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti