La manifestazione fuori montecitorio

Meloni, Salvini e Toti insieme in piazza ma Forza Italia resta in Aula

All’adesione di Salvini si unisce anche il governatore ligure Giovanni Toti uscito da Forza Italia. La manifestazione davanti Montecitorio in occasione del voto di fiducia a Conte diventa così quasi una prova generale della futura alleanza di centro-destra Salvini-Meloni-Toti con l’esclusione di Berlusconi

di Marzio Bartoloni


Consultazioni, Meloni: ho sentito Salvini, siamo già maggioranza

2' di lettura

Ci sarà anche la Lega di Matteo Salvini in piazza con Fratelli d’Italia per manifestare contro la fiducia al governo Conte bis. E a loro si aggiunge anche il governatore della Liguria, Giovanni Toti uscito da Forza Italia. La manifestazione di lunedì mattina diventa così quasi una prova generale della futura alleanza di centro-destra Salvini-Meloni-Toti quando si tornerà alle urne, con la possibile pesante esclusione di Berlusconi. Forza Italia decide di rimanere in Aula e di fare opposizione dentro il Parlamento, non in piazza.

Consultazioni, Meloni: ho sentito Salvini, siamo già maggioranza - GUARDA IL VIDEO

La mobilitazione è stata lanciata da Fratelli d'Italia per lunedì in Piazza Montecitorio a Roma, in occasione del voto di fiducia alla Camera per il governo Conte-bis. «Ci aspettiamo una presenza assolutamente al di fuori di qualunque previsione - avverte la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni -. Stiamo avendo delle adesioni incredibili, nonostante si tratti di un lunedì mattina, a dimostrazione di come questo governo nasca apertamente contro la volontà del popolo italiano». «Sarà una manifestazione trasversale con bandiere tricolori - ha aggiunto Meloni - alla quale parteciperanno non solo gli elettori di Fratelli d'Italia ma anche quelli che avevano votato Movimento 5 Stelle per mandare a casa il Pd». Dalla presidente di Fdi arriva anche una frecciata a Berlusconi: «Forza Italia non ci sarà, ognuno fa le sue scelte, mi dispiace, perché ci saranno in realtà molti elettori di Fi dalle adesioni che stiamo avendo e dalle persone
che ci stanno scrivendo».

L’adesione di Salvini è arrivata già nei giorni scorsi: «Sarò in piazza a Montecitorio. In modo composto, pacifico, democratico». E da Caorso, vicino Piacenza dove è in tour per le prossime elezioni regionali in Emilia Romagna previste a novembre, ha ribadito che la Lega «farà opposizione a questo governo nelle sedi istituzionali ma anche nelle piazze». «Noi rappresentiamo i milioni di italiani che sono indignati per un governo che non sta né in cielo né in terra - ha aggiunto il leader della Lega - per un Pd che ha perso tutte le elezioni possibili negli ultimi due anni. L’Italia vera fa bene a scendere in piazza per chiedere altro». Per il governatore ligure Toti la sua presenza in piazza con Meloni e Salvini è « un buon segnale di unità delle opposizioni». A chi gli ha fatto notare l’assenza di Forza Italia dalla manifestazione, Toti ha risposto che «Forza Italia non ci sarà, legittimamente».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...