ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùI DATI JATO

Mercato europeo in crescita a ottobre. Boom di auto elettriche: brillano le Volkswagen ID (+ 40%)

Nonostante i risultati positivi di agosto, settembre ed ottobre il mercato dell'auto resta in perdita nel totale annuale. La carenza di nuove auto fanno slittare le consegne di mesi.

di Corrado Canali

3' di lettura

Il mercato europeo delle auto nuove ad ottobre sulla base i dati diffusi dall'istituto britannico di statistiche Jato Dynamic è cresciuto del 14% registrando un totale di 903.533 immatricolazioni. La crescita di ottobre è in parte spiegata dalla performance del Gruppo Volkswagen. Il produttore tedesco ha registrato 230.115 unità, un aumento dei volumi del 40% trainato da Audi, Skoda e Cupra. Si tratta comunque di un risutato che è inferiore rispetto alle 281.700 unità nello stesso mese di ottobre 2020 e alle 302.000 unità immatricolate dell’ottobre del 2019.

Il gruppo Volkswagen aumenta la quota del 25%

Il brand Volkswagen ha guidato il mercato in ottobre con una quota di mercato del 12,7% cifra che sale al 25% con l’inclusione di altri marchi del Gruppo Volkswagen. Seguono Renault grazie al successo della Megane E-Tech, mentre cala la domanda per la Zoe. Il volume di Bmw è aumentato del 111%, con una crescita trainata da i4 e iX, rendendo Bmw il terzo marchio di veicoli elettrici più popolare con una quota di mercato del 7,1%. La Peugeot 208 è tornata al primo posto nella classifica mensile e in quella da inizio anno davanti alla Dacia Sandero.

Loading...

ID.4 e ID.3 saldamente in testa fra le elettriche

La classifica BEV è guidata da due modelli Volkswagen: l’ID.4 e l’ID.3. Le vendite dell'ID.4 hanno continuato ad aumentare grazie al fatto che si tratta di un suv elettrico di medie dimensioni. Al contrario, le immatricolazioni della ID.3 sono diminuite del 3% in ottobre e del 41% a 34.320 unità da inizio anno. Al terzo posto nella classifica Bev c’è la Fiat 500 che mantiene la posizione di auto elettrica più popolare. La Renault Megane E-Tech è diventata la quinta EV più popolare in Europa, superando Cupra Born e Nissan Leaf. Polestar è entrata nella top 10 grazie alla Polestar 2, il modello elettrico premium più venduto in ottobre, davanti sia alla Tesla Model 3 che alla Bmw i4 che è l’elettrica più venduta del brand di Monaco.

Elettriche e plug-in in costante crescita

Nel mese di ottobre, le auto elettriche (BEV e PHEV) hanno rappresentato il 23% dei volumi totale. Nonostante un aumento del 15%, la quota di mercato per queste vetture è rimasta la stessa di ottobre 2021. Le immatricolazioni di BEV sono state pari a 119.600 unità, in aumento del 15%, mentre le immatricolazioni di PHEV sono state pari a 88.200 unità, in aumento del 13%. Da inizio anno, la domanda di BEV è aumentata del 24% e ha raggiunto 1.103.055 unità.

Record di vendite per MG e in crescita i brand cinesi

Un mese record ottobre anche per MG poiché il produttore cinese ha registrato più di 12.000 nuovi veicoli. Nello stesso mese dello scorso anno, il volume era stato di sole 4.800 unità e poco più di 2.900 unità nel 2020. Questo successo si spiega con l’introduzione di prodotti sempre più accattivanti, in particolare la gamma elettrificata e a prezzi decisamente competitivi. MG sta dimostrando che con l’offerta giusta, una disponibilità rapida e dei prezzi decisamente attraenti soprattutto delle elettriche i produttori cinesi possono avere successo anche in Europa. La stessa strategia è adottata dai altri brand cinesi che stanno arrivando sul mercato europeo.

Impatto negativo sulle consegne dalla mancanza di auto

Ottobre è il terzo mese consecutivo di crescita nel 2022. I risultati positivi dei mesi di agosto, settembre e ottobre non sono stati tuttavia sufficienti a compensare le perdite subite nei primi sette mesi dell’anno. Il volume da inizio anno è stato, infatti, di 9,09 milioni di unità in calo dell’8%. Nel 2020 il mercato europeo dell'auto nei mesi da gennaio ad ottobre del 2020 il volume era di 9,67 milioni di unità. L’impatto della carenza di nuove auto dai concessionari, insieme all’incertezza economica è più dannoso per i volumi di vendita rispetto alla pandemia.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti