TAVOLO DI CRISI

Mercatone Uno: il primo bilancio dei commissari straordinari

Dopo la nomina avvenuta lo scorso 17 giugno è tempo di bilanci per i tre commissari straordinari di Mercatone Uno: il commercialista pescarese Giuseppe Farchione, l'avvocato romano Luca Gratteri e il revisore contabile lecchese Antonio Cattaneo

di Enrico Netti


default onloading pic
Fotogramma

1' di lettura

Dopo la nomina avvenuta lo scorso 17 giugno è tempo di bilanci per i tre commissari straordinari di Mercatone Uno: il commercialista pescarese Giuseppe Farchione, l'avvocato romano Luca Gratteri e il revisore contabile lecchese Antonio Cattaneo, già commissario straordinario Ilva. «Sin dall'inizio del nostro mandato, lo scorso 19 giugno, sono state intraprese le azioni volte a individuare soluzioni efficaci e sostenibili, ed è stato avviato, con la dovuta urgenza, il processo di cessione volto alla salvaguardia dei livelli occupazionali ed alla tutela degli interessi dei creditori - sottolinea una nota -. Pur in una contingenza economica non favorevole, e nella specifica attuale situazione di Mercatone Uno, in procedura di amministrazione straordinaria dal 2015, è stata immediatamente attivata la delicata fase di scouting di realtà imprenditoriali, di adeguato standing e riconosciuta affidabilità, potenzialmente interessate alla Mercatone Uno».

A ieri sono 136 i potenziali acquirenti di cui i due terzi esteri. Per quanto riguarda i settori merceologici la metà è legata all’arredo e il 26% sono player generalisti. Il 40% ha oltre un miliardo di fatturato; 42% tra 100 milioni e un miliardo di fatturato e la quota restante è al di sotto dei 100 milioni. Poco più del 25% sono società quotate. L’accesso alla data room è stato consentito al 25% delle società. Il 30 ottobre scadrà il termine per la presentazione delle offerte vincolanti.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...