GAMMA ALLA SPINA

Mercedes, arriva la EQS. Allo studio altri sei modelli elettrici

Il marchio di Stoccarda punta a raggiungere la leadership nel mondo della trazione elettrica e annuncia l'espansione della gamma con cinque modelli elettrici ed oltre 20 ibridi alla spina.

default onloading pic

Il marchio di Stoccarda punta a raggiungere la leadership nel mondo della trazione elettrica e annuncia l'espansione della gamma con cinque modelli elettrici ed oltre 20 ibridi alla spina.


3' di lettura

L'elettrificazione della gamma è uno degli aspetti preponderanti della nuova strategia Mercedes-Benz illustrata nel corso dell'annuale conferenza di presentazione del bilancio. Nel corso della quale la casa tedesca ha annunciato di mirare ad una crescita redditizia nel segmento del lusso e alla leadership nei settori della trazione elettrica e del software per auto, sia intervenendo sui costi di struttura sia sfruttando i punti di forza come Marchio di lusso per aumentare il valore economico e migliorare il mix e il posizionamento del portafoglio prodotti anche, e soprattutto, puntando sul potenziale dei sub-brand AMG, Maybach, G ed EQ.

Per quest'ultimo in particolare Mercedes ha confermato l'espansione della gamma di auto elettriche. In futuro arriveranno poi una sportiva firmata AMG, un'ammiraglia Maybach e un fuoristrada derivato dalla Classe G, tutte a batteria. La nuova generazione di veicoli elettrici nel segmento premium si basa su un'architettura personalizzata scalabile in ogni aspetto che può essere utilizzata per tutte le gamme di modelli. Larghezza e passo così come tutti gli altri elementi del sistema, in particolare le batterie, sono variabili grazie al design modulare. Il concetto di veicolo è quindi ottimizzato per soddisfare ogni esigenza di una famiglia di modelli a batteria orientata al futuro. Questa architettura consentirà di costruire un'intera famiglia di auto elettriche firmate Mercedes-Benz: dalle berline ai suv di grandi dimensioni.

L'EQS, l'auto elettrica basata sulla nuova Classe S, sarà il primo modello ad utilizzare la nuova architettura per veicoli elettrici e debutterà sul mercato il prossimo anno con un'autonomia dichiarata che raggiunge i 700 km. L'EQS è attualmente in fase di test anche presso il Test and Technology Centre di Immendingen in Germania; ha già accumulato più di due milioni di km di prove, dalle alte temperature del Sudafrica al gelo della Svezia settentrionale.

L'EQS è prodotta insieme alla Classe S nella Factory 56 di Sindelfingen, una delle fabbriche di automobili più moderne al mondo. Già da tempo la flessibilità negli impianti è stata una priorità d'investimento di Mercedes-Benz Operations, responsabile della produzione di autovetture in tutto il mondo. Grazie alle strutture flessibili tutti gli impianti sono in grado di produrre veicoli con diversi tipi di propulsori e rispondere così rapidamente ai cambiamenti della domanda nei diversi mercati. Le opportunità della mobilità elettrica possono quindi essere colte con investimenti limitati.

La concept car Mercedes-Benz Vision EQS presentata a settembre dello scorso anno ha fornito un'indicazione sul design della EQS. I prototipi mimetizzati in fase di test sono anche un'anticipazione delle caratteristiche di design rivoluzionarie, come l'abitacolo “one-bow” in stile coupé. Mercedes presenterà l'architettura completamente elettrica nel 2021.

L'elettrificazione parte dalle piattaforme
Allo stesso tempo l'azienda continuerà ad elettrificare le piattaforme di maggior successo: oltre al suv di medie dimensioni EQC e il monovolume EQV, gli amanti del segmento delle compatte possono guardare avanti attraverso due suv completamente elettrici, EQA (”fratello” full electric electric di GLA) ed EQB. La produzione dell'EQA inizierà entro la fine di quest'anno, seguito dall'EQB nel 2021. Seguiranno poi i modelli EQS SUV, EQE ed EQE SUV, cruciali per il successo dell'offensiva elettrica della Stella a tre punte, sui quali per ora vige ancora il segreto. Nel 2021 Mercedes ha pianificato il lancio di cinque modelli elettrici, che verranno affiancati da oltre 20 ibridi plug-in. Il rapporto tra modelli ad emissioni zero e ibridi alla spina crescerà poi negli anni: già nel 2025 le full electric saranno più di dieci a fronte di 25 Phev. Nel 2030 la gamma elettrificata arriverà a contare oltre 20 modelli elettrici e meno di 25 plug-in, con l'offerta di endotermiche che andrà progressivamente a calare: tra cinque anni i motori a benzina e gasolio saranno il 40% in meno di oggi, il 70% nel 2030.

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti