ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùNuova strategia

Mercedes-Benz alza l’asticella dell’ambizione e punta tutto sul lusso

Obiettivo dichiarato guadagnare il titolo di brand più apprezzato del mondo nel settore e tenere i margini sempre più alti. All’offerta premium e luxury, due terzi della gamma, sarà assegnato il 75% degli investimenti

di Redazione Finanza

Reuters

3' di lettura

Mercedes-Benz Group punta a rafforzare sempre più l’offerta di auto di lusso per aumentare i margini. Il lusso, «da sempre il cuore del nostro brand, sarà ora al centro della nostra strategia», ha spiegato in un comunicato il ceo Ola Källenius. All’offerta premium e luxury, due terzi della gamma, sarà assegnato il 75% degli investimenti, e la quota di vendita del “Top-End Luxury” dovrà aumentare del 60% entro il 2026, ha precisato il gruppo. Questo segmento comprende in particolare le Mercedes-AMG, l’ammiraglia elettrica EQS, la classe G e la classe S, nonché le “edizioni limitate” o anche una gamma di interni su misura. «La chiamiamo haute car, poiché tutti conoscono l’haute couture», ha aggiunto Källenius.

Grazie a questo posizionamento, il costruttore prevede di raggiungere una redditività di quasi il 14% «in condizioni di mercato favorevoli» e del 12% «in un mercato normale». In caso di contesto sfavorevole, il margine operativo dovrebbe scendere tra l’8% e il 10%.Il produttore mantiene l’obiettivo di passare al 100% elettrico entro il 2030 ma solo nelle aree del mondo in cui «le condizioni di mercato lo consentono».

Loading...

«Un modello aggiuntivo», nella gamma intermedia «Core Luxury», sarà specificamente rivolto al mercato cinese. «La Cina è importante per la nostra strategia di crescita, ma non è l’unico mercato in crescita», ha spiegato Källenius in una call. Anche in Europa il gruppo punta su «crescita della ricchezza e potenzialmente più clienti per offerte premium e luxury». Di conseguenza, l’entry level della Mercedes - attualmente le classi A e B - sarà «ridefinito» e «elevato» con più tecnologie per aumentare ancora i prezzi e il numero di modelli ridotto da sette a quattro, confermando una strategia di razionalizzazione della gamma nel tentativo di tenere testa alla leader Tesla.

Sebbene la casa di Stoccarda sia il brand dal maggior valore in Europa, secondo la società di consulenza Interbrand, Tesla vanta tuttora una capitalizzazione di mercato dieci volte maggiore. E un altro marchio tedesco di auto sportive come Porsche, del gruppo Volkswagen, potrebbe valere 95 miliardi di euro in caso di collocamento azionario, secondo Bloomberg Intelligence. Mercedes-Benz vale poco più di 70 miliardi.

La nuova strategia potrà colmare il gap? Alcuni analisti avvertono che la scelta di puntare su veicoli di lusso ancora più redditizi potrebbe non essere necessariamente la migliore. «Gli alti margini delle case automobilistiche non sono sostenibili e cadranno di nuovo in modo significativo quando il mercato tornerà alla normalità», ha commentato l’analista di Nord/LB, Frank Schwope. Il raggiungimento di un rendimento più elevato aiuterebbe Mercedes a finanziare il costoso passaggio ai veicoli elettrici e alla tecnologia delle auto iperconnesse. Ma ci sono dei rischi dovuti al deterioramento delle condizioni economiche globali. Potrebbero così cambiare le proiezioni di Boston Consulting Group, che attualmente vede una crescita nel segmento delle auto di lusso tre volte più veloce di quella dei veicoli normali.

Più positivo Daniel Roeska, di Bernstein. Mercedes «ha un piano semplice: produrre meno auto piccole e più auto grandi», ha affermato. Roeska stima un aumento del 30% del valore delle azioni rispetto all’attuale prezzo di circa 63 euro (oggi il titolo ha perso il 2,5%). Quanto alle auto entro il 2025 il prezzo medio potrebbe salire a oltre 85mila euro dai 70mila euro del 2021, è la previsione di Roeska.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti