aggiornamenti

Mercedes Classe G festeggia 40 anni

di Simonluca Pini

default onloading pic
Icona off-road: la Classe G è inconfondibile con le sue forme squadrate


2' di lettura

GRAZ (Austria) - La Mercedes Classe G compie 40 anni e per festeggiare l’importante traguardo raggiunge il punto più alto della sua storia, abbinando il lusso dell’ammiraglia Classe S a sorprendenti qualità in fuoristrada. Per scoprire il reale potenziale dell’iconico modello della Stella aggiornato con numerose migliorie tra cui nuovi programmi di marcia off-road, assetto rivisto e sistemi di assistenza alla guida, siamo andati allo stabilimento Magna Steyr di Graz, in Austria, dove è stata prodotta in oltre 300mila esemplari di cui l’80% ancora circolante. La vera sfida inizia ai piedi dello Schöckl, una montagna alta 1.445 metri caratterizzata da impegnativi percorsi tra rocce, fango, ghiaia e vero e proprio banco di prova di ogni generazione di Classe G.

La salita è impegnativa ma la “40enne” tedesca nata come mezzo militare – la lettera G si deve alla parola Geländewagen, letteralmente auto da fuoristrada – stupisce pietra dopo pietra. Grazie ai tre differenziali autobloccanti, al rapporto Low Range (modalità G) e alle sospensioni a ruote indipendenti che hanno migliorato rigidità e stabilità, superiamo indenni passaggi proibitivi per le concorrenti come la Range Rover Sport Classic. Oltre all’altezza dal suolo fino ad un massimo di 24 cm, la G può affrontare un dislivello fino al 100% a seconda del fondo stradale, guadi fino a 70 cm, inclinazione di 35° con angoli di attacco di 31 e 30 gradi all’anteriore e al posteriore. Dopo la salita resto letteralmente a bocca aperta per come viene affrontata la discesa. Il collaudatore lancia letteralmente la Classe G ad una velocità che raggiunge i 60/70 km/h, dimostrando per l’ennesima volta l’elevata qualità costruttiva.

Tornati sull’asfalto nessun scricchiolio ma tutto il comfort dei nuovi interni, a partire dai sedili massaggianti fino all’ambiente connesso condiviso con Classe E e S. Nella breve prova in pista la 63 Amg si dimostra più performante rispetto al passato, grazie all’assetto rivisto e al minor peso. Passando ai prezzi si parte dai 103mila euro della diesel G 350d da 286 cv. I benzina vanno dai 115mila euro della G 500 4 litri V8 da 422 cv ai 156.500 euro per la 63 Amg da 585 cv. Per tutte cambio automatico 9G-Tronic.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti