Mercedes EQA, 10 cose da sapere sul suv elettrico compatto

6/11Auto

Mercedes EQA 2021, aerodinamica

default onloading pic

Il lavoro di sviluppo aerodinamico di EQA è stato effettuato in gran parte in modalità digitale. Misurazioni finali effettuate nella galleria del vento hanno confermato l'elevata qualità della simulazione numerica. Con un valore di Cx che parte da 0,28 EQA eguaglia l'ottimo risultato di GLA, nonostante il modello base monti cerchi più grandi, da 18 pollici. L'area frontale A è di 2,47 m2. Per via dei nuovi paraurti e del conseguente diverso angolo del diffusore si è reso necessario un nuovo set-up aerodinamico. Le separazioni del flusso d'aria sulle ruote anteriori vengono ridotte dalla conformazione del paraurti e dagli spoiler delle ruote sviluppati appositamente per EQA, con elementi cuneiformi. Anche il rivestimento del sottoscocca è nuovo. Essendo un modello elettrico, EQA è privo di tunnel del cambio, impianto di scarico e serbatoio del carburante, ed è dotato di batteria piatta. I flussi d'aria inferiori vengono convogliati con le minime perdite possibili dalla grembialatura anteriore al rivestimento del vano motore, a tre rivestimenti della sezione principale del pianale fino all'asse posteriore, anch'esso rivestito, e al rivestimento del diffusore. È stata riservata un'attenzione anche ai dettagli: le nervature che servono alla stabilità del rivestimento del sottoscocca sono tutte in direzione longitudinale. Anche l'apertura per l'aria di raffreddamento è stata concepita nello specifico per i modelli elettrici: dal momento che EQA necessita di meno raffreddamento rispetto a un'auto con motore a combustione interna, è stato possibile chiudere completamente la sezione superiore dell'apertura per l'aria di raffreddamento. Nella sezione inferiore si trova una tendina del radiatore regolabile.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti