La stella a tre punte

Mercedes EQS, debutta l’ammiraglia elettrica: così il lusso diventa green

di Simonluca Pini

2' di lettura

Mercedes EQS è pronta a fissare nuovi standard nel segmento delle ammiraglie elettriche. Se la Mercedes Classe S ha rappresentato e rappresenta il punto più alto della gamma termica della Stella, ora con la EQS si è raggiunto l'optimum elettrico. La super ammiraglia si è svelata digitalmente presentando novità tecniche in grado di far impallidire la concorrenza partendo dai 770 km di autonomia, dall'aerodinamica record e dai maxi schermi a bordo per un totale di 56 pollici. Arriva anche la guida autonoma di livello 3 dove permesso, che sale addirittura al livello 4 nelle situazioni di parcheggio. A tutto questo si aggiunge la novità più importante, ovvero quella di essere la prima Mercedes basata sulla nuova piattaforma modulare Eva destinata alla trazione elettrica.

Mercedes EQS interni
Salire a bordo di un'astronave. La Mercedes EQS assicurerà questa sensazione, grazie alla plancia caratterizzata dall'infotainment Hyperscreen da 56 pollici complessivi con tre zone di controllo di cui una sola per il passeggero anteriore e con sette diversi profili. Il sistema di infotainment Hyperscreen utilizza Cpu 8 core, 24 Gb di Ram e 12 attuatori sotto il touchscreen per attivare vere e proprie vibrazioni quando un dito tocca lo schermo. Ci sono fino a 350 sensori all'interno dell'EQS in grado di monitorare le sue numerose funzioni, l'ambiente circostante il veicolo e i passeggeri, inclusi i loro movimenti del corpo e il linguaggio parlato. Non manca naturalmente l'intelligenza artificiale a bordo, con l'assistente vocale attivabile tramite “Hey Mercedes” in grado anche di aprire le porte posteriori ad esempio per far scendere i propri figli davanti a scuola.

Loading...
Mercedes EQS, tutte le foto

Mercedes EQS, tutte le foto

Photogallery21 foto

Visualizza

Mercedes EQS, Autonomia e motorizzazioni
Fino a 770 chilometri di autonomia. La Mercedes EQS dice addio alla range axiety grazie alla batteria da 107.8 kWh montata sulla versione più potente 580 4Matic. Dotata di trazione integrale, dichiara una potenza di 523 cavalli e 770 Nm generati dai due motori sincroni. La vettura scatta da 0 a 100 in 4.3 secondi. La seconda versione, a trazione posteriore (450+) vanta un motore da 333 cv (245 kw) e 568 Nm di coppia. Prevista anche una EQS ad alte prestazioni con una potenza totale dei 2 motori di 761 cv (560Kw). Tra le novità spicca la possibilità di recuperare fino a 290 Kw restituiti alla batteria nelle fasi di decelerazione. In questo modo i consumi sono ridotti e si va, a seconda delle versioni, da 15,7 a 21,8 kWh/100 km.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti