TEST DRIVE / PRiMO CONTATTO

Mercedes Gla 200d 4Matic, la prova del nuovo suv tedesco

Prova su strada della nuova Mercedes GLA 200d 4 Matic, ora più connessa e sicura

di Simonluca Pini

default onloading pic
(Credit: Mario Cianflone / Il Sole 24 Ore)

Prova su strada della nuova Mercedes GLA 200d 4 Matic, ora più connessa e sicura


3' di lettura

La nuova Mercedes GLA cresce rispetto al passato nelle dimensioni e nei contenuti. Provata in anteprima in attesa dell'arrivo nelle concessionarie italiane, la novità tedesca va a completare l'offerta dei suv del marchio di Stoccarda e lo fa con un lungo pacchetto di novità partendo dall'altezza aumentata di 10 centimetri. Ora è anche più connessa e sicura, con la guida autonoma che arriva al secondo livello. Provata nella versione diesel 2.0 da 150 cavalli con trazione integrale a cambio automatico a otto rapporti, entro fine anno arriverà anche la motorizzazione plug-in hybrid 250e.

Dimensioni
Lo stile è la prima novità della nuova Mercedes Gla, a partire dalla mascherina del radiatore fino ai tratti decisi dell'intero corpo vettura che seguono il corso stilistico delle compatte della Stella. Passando alle dimensioni la nuova Mercedes Gla è lunga 4.410 millimetri (prima era 4.424), larga 1.834 (1.804), alta 1.611 (1.507) e con un passo di 2.729 mm (2.699). Metro (e contenuti) alla mano la nuova Gla sfiderà suv premium compatti come Audi Q2, Bmw X2, Mini Countryman e Volvo Xc40.

Ambiente connesso e spazio aumentato
Salendo a bordo ritroviamo l'ambiente già apprezzato su Classe A, con i grandi schermi a dominare l'intera plancia. La dotazione di serie include il sistema di Infotainment Mbux (Mercedes-Benz User Experience) dotato di navigazione con realtà aumentata, compatibilità Apple CarPlay e Android Auto, funzioni di autoapprendimento e le azioni vocali attivabili con la parola chiave “Hey Mercedes”. Per quanto riguarda lo spazio, conducente e passeggero anteriore godono di una posizione più alta e diritta del sedile. La maggiore altezza di seduta è per entrambi di 140 mm rispetto a Classe A e di 50 mm rispetto a Classe B. Anche la visuale a 360° è stata migliorata in confronto al passato.

Tra le opzioni arriva il divano posteriore che può scorrere di 14 centimetri e lo schienale può assumere una posizione più verticale, per esempio per caricare scatoloni ingombranti. Nel vano posteriore resta comunque spazio per una o due persone, dal momento che questa versione di schienale è ripiegabile nel rapporto 40:60, frazionabile di serie e ribaltabile nel rapporto 40:20:40. Il vano di carico aumenta di 14 litri arrivando a 435 litri.

Mercedes Gla 200d 4Matic, prova su strada
Appena ci si siede al volante della nuova Mercedes Gla, il salto con il passato è ancora più evidente. La seduta più alta, lo spazio aumentato e i maxi schermi della strumentazione contribuiscono a renderla più matura rispetto al passato. Su strada apprezziamo il comfort migliorato e una dinamica di marcia più precisa, merito del lavoro congiunto tra la nuova piattaforma Mfa e l'assetto ribassato.

I modelli 4Matic, come l'esemplare provato, dispongono di serie del pacchetto tecnico Offroad, che comprende un programma di marcia in più, l'ausilio alla marcia in discesa, un'animazione Offroad nel display multimediale e, in abbinamento ai fari Multibeam Led una speciale funzione di illuminazione per la guida in fuoristrada. Per quanto riguarda le prestazioni, i 150 cavalli a disposizione assicurano una velocità massima di 205 km/h e uno scatto da 0 a 100 km/h in 8.9 secondi.

Alla voce consumi, su un percorso misto urbano ed extraurbano, il computer di bordo ha registrato una percorrenza media di 15 km/litro e i 20 km con un litro di gasolio settando il cruise control a 130 km/h in autostrada.

Promossa anche l'insonorizzazione di bordo, mentre qualche plastica è leggermente sottotono rispetto al prezzo di acquisto. Sul fronte dell'assistenza di bordo, la Gla arriva al secondo livello della guida autonoma

Prezzi
Il listino prezzi della Mercedes Gla 200d 4 Matic parte da 42.350 euro, cifra che sale di oltre 10 mila euro per la versione provata. L'allestimento Premium si caratterizzata per gli elementi del kit Amg con cerchi da da 19” a 5 doppie razze, vetri oscurati, mascherina del radiatore Matrix con pin cromati e assetto ribassato con sterzo diretto. A bordo non mancano i sedili sportivi, il volante in pelle nappa a tre razze e la pedaliera sportiva in acciaio legato spazzolato con inserti in gomma antisdrucciolo.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti