coronavirus

Merkel abbandona l’austerità: «Più flessibilità nei bilanci. Italia deve spendere di più nella sanità»

Per la cancelliera tedesca «non si può dire all’Italia in questa situazione di non investire nel suo sistema sanitario. È chiaro che le spese su questo debbano avere una precedenza»

di Luca Veronese

default onloading pic
(Afp)

Per la cancelliera tedesca «non si può dire all’Italia in questa situazione di non investire nel suo sistema sanitario. È chiaro che le spese su questo debbano avere una precedenza»


2' di lettura

«Il patto di stabilità tra i Paesi dell’Unione europea va usato con flessibilità». Lo ha detto Angela Merkel riferendo a Berlino sulla videoconferenza di martedì con le istituzioni europee sull’emergenza coronavirus. La cancelliera tedesca conferma così la linea già emersa a Bruxelles che concede maggiori margini di bilancio ai governi in difficoltà per la diffusione del virus: «Non si può dire all’Italia di non spendere sulla sanità», ha spiegato il capo del governo tedesco.

«L’Europa non si deve isolare ma deve coordinarsi. Nessun sistema sanitario dovrà vivere una situazione di emergenza». ha aggiunto Angela Merkel.

«Non si può dire all’Italia in questa situazione di non investire nel suo sistema sanitario. È chiaro che le spese su questo debbano avere una
precedenza. La situazione è straordinaria e la possibilità di usare la flessibilità è già contenuta nel patto. Ci coordineremo con il governo italiano».

«La Germania non ritiene che chiudere le frontiere sia il modo adeguato di reagire», ha detto ancora Merkel riferendosi alla decisione presa dall’Austria verso l’Italia per il coronavirus.

All’inizio della conferenza stampa Merkel ha voluto «inviare un messaggio agli amici italiani» affermando che «le notizie sull’emergenza in Italia ci angustiano».

Ma anche la Germania e tutta l’Europa stanno affrontando una situazione molto grave. «Faremo tutto quello che sarà necessario per sconfiggere il virus e limitare l’impatto dell’epidemia sull’economia europea», ha detto ancora la leader cristianodemocratica che si è detta pronta anche a rivedere temporaneamente la ferrea regola del deficit zero per la Germania. «Si tratta di una situazione straordinaria - ha ribadito - e faremo tutto quello che sarà necessario, lo faremo perché possiamo uscire da questa situazione e dopo vedremo ciò che questo significa per il nostro budget».

Per approfondire:
Germania, fiducia degli investitori a picco per il coronavirus

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti