Bando entro il 2022

Messa: 600 milioni per attrarre i giovani ricercatori italiani e stranieri

L’annuncio durante il convegno “Il Pnrr e le opportunità di ricerca e formazione nel Mezzogiorno”, promosso dalla Federico II di Napoli

di Vera Viola

(IMAGOECONOMICA)

2' di lettura

Fondi per il Sud? Sono il 40%. Si cerca di portarvi l’industria innovativa e fare in modo che l’industria innovativa valorizzi i ragazzi . Per Maria Cristina Messa, ministra dell’Università e Ricerca, «entro la fine del prossimo anno ci sarà un bando per giovani ricercatori, da 600 milioni di euro, volto proprio a cercare di stimolare l’università a chiamare sia stranieri che italiani». A dichiararlo è stata lei stessa durante il convegno “Il Pnrr e le opportunità di ricerca e formazione nel Mezzogiorno”, promosso dalla Federico II di Napoli che ha coinvolto i rettori di tutti gli atenei meridionali per discutere di progetti e di strategie.

Il coinvolgimento dell’intera Pa

«Ci sono due azioni - ha detto ancora la ministra -.Una che deve essere a breve termine, ed è riuscire anche a dislocare alcuni dei funzionari del ministero presso le varie amministrazioni per aiutare Università ed Enti di ricerca in modo particolare». E poi: «La seconda riguarda tutta la pubblica amministrazione che dovrà investire anche in figure che abbiano fatto ricerca, nei dottorati di ricerca per la pubblica amministrazione, c’è questa misura nel piano, che poi chiaramente devono essere valorizzati, perché difficilmente uno che arriva a un certo livello dei propri studi è poi disposto a prendere qualsiasi lavoro. Quindi la pubblica amministrazione deve avere anche la possibilità di valorizzare».

Loading...

Collaborazione e sinergie

Sono le parole d'ordine che la Federico II invita a declinare per favorire il migliore impiego dei fondi europei di Next Generation. Si tratta di sei miliardi destinati alla ricerca e alla formazione in Italia, di cui almeno il 40% riservato al sistema di università, centri di ricerca e di formazione delle regioni meridionali. «Si discute molto della cifra da destinare al sud Italia - dice il rettore Lorito - che è tema importante. Ma lo è ancora di più la progettazione che andiamo a fare e lo spirito di collaborazione che deve essere alla base del lavoro dei prossimi anni». In sintesi, precisa il rettore: «Potremo attingere alle risorse del Pnrr solo collaborando».

Scuola, tutti gli approfondimenti

La newsletter di Scuola+

Professionisti, dirigenti, docenti e non docenti, amministratori pubblici, operatori ma anche studenti e le loro famiglie possono informarsi attraverso Scuola+, la newsletter settimanale de Il Sole 24 Ore che mette al centro del sistema d'istruzione i suoi reali fruitori. La ricevi, ogni lunedì nel tuo inbox. Ecco come abbonarsi

Le guide e i data base

Come scegliere l’Università e i master? Ecco le guide a disposizione degli abbonati a Scuola+ o a 24+. Qui la guida all’università con le lauree del futuro e il database con tutti i corsi di laura

Lo speciale ITS

Il viaggio del Sole 24 Ore negli Its per scoprire come intrecciare al meglio la formazione con le opportunità di lavoro nei distretti produttivi delle eccellenze del made in Italy. Tutti i servizi


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati