l’assalto

Messico, nave italiana attaccata dai pirati. Due marinai feriti

La nave si chiama Remas ed è di proprietà di Micoperi, azienda di Ravenna. 9 gli italiani a bordo, su un equipaggio complessivo di 35 persone

di R.D.R.


default onloading pic
(ANSA)

1' di lettura

Una nave italiana è stata attaccata stanotte da un gruppo di pirati nel golfo del Messico. Lo riferiscono fonti della Farnesina.
Ci sarebbero due marittimi italiani rimasti feriti nell'assalto, entrambi in maniera non grave. Uno dei due è stato ferito al ginocchio da una pallottola in uno scontro a fuoco; l'altro è stato colpito in testa con un corpo contundente. L'equipaggio ha respinto l'assalto. Sono nove in totale i marittimi italiani a bordo. L'equipaggio conta complessivamente 35 persone.

La Remas è una nave di rifornimento per le piattaforme petrolifere offshore, è lunga 75 metri e con un tonnellaggio di 2.600 tonnellate. È stata costruita nel 2011 in Turchia e al momento naviga con bandiera italiana. I pirati avrebbero rubato materiale a bordo della nave che presta servizio nell'area.

La nave è di proprietà della Micoperi, azienda con base a Ravenna che rappresenta uno dei maggiori contractor dell'industria offshore.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...