CONTENUTO PUBBLICITARIO

Metropark innova la mobilità mettendo al centro le stazioni ferroviarie

La società del Polo Urbano del Gruppo FS Italiane punta a trasformarle in poli nevralgici per l'integrazione tra mobilità urbana e ferroviaria oltre che nodi di scambio sempre più funzionali per cittadini, pendolari e turisti

4' di lettura

Con il Piano Industriale decennale, approvato la scorsa estate, il Gruppo FS Italiane – guidato da Luigi Ferraris – ha articolato la propria organizzazione su quattro poli di business: Passeggeri, Logistica, Infrastrutture e Urbano.
Società capofila del Polo Urbano è FS Sistemi Urbani, la cui mission consiste nel valorizzare il potenziale di rigenerazione urbana del patrimonio immobiliare del Gruppo attraverso soluzioni di intermodalità e di logistica di primo e ultimo miglio nelle aree cittadine. Sostenibilità, intermodalità e ascolto degli stakeholder sono tra i pilastri fondamentali dei progetti di rigenerazione urbana portati avanti dalle società del Polo Urbano per contribuire alla realizzazione di città sempre più green, smart e a misura d'uomo.
Nell'ambito del Polo Urbano Metropark svolge un ruolo fondamentale nel reinterpretare le stazioni come luoghi per la città, poli dell’integrazione tra persone, modalità di trasporto e funzionalità urbane all'interno di un contesto in sempre più veloce trasformazione.
La sua mission consiste, da quasi 30 anni, nella gestione, valorizzazione ed efficientamento del portafoglio parcheggi del Gruppo FS, nell'ottica di una loro evoluzione verso un sistema di hub intermodali, anche valorizzando e riqualificando aree urbane dismesse. Tutto questo ponendo al centro la soddisfazione del cliente e sviluppando servizi urbani integrati.
I principali obiettivi della società sono: favorire la crescita dell'intermodalità grazie anche all'integrazione con player della mobilità e all'incremento delle aree di sosta gestite; sostenere la transizione ecologica attraverso un'attenta gestione delle risorse energetiche, il ricorso a fonti rinnovabili e l'implementazione di soluzioni sostenibili quali infrastrutture per la ricarica di mezzi elettrici, pannelli fotovoltaici, pavimentazioni drenanti e smart grid; sviluppare servizi per il miglioramento dell'esperienza del cliente anche nel contesto urbano; ricorrere all'innovazione digitale per l'efficientamento delle proprie attività e il miglioramento della soddisfazione e sicurezza dei propri clienti.
Attualmente Metropark gestisce oltre 80 aree di sosta nelle principali stazioni ferroviarie, quasi 18.000 posti auto, 5 aree terminal dedicate ai bus con 127 stalli. Il nuovo Piano Industriale del Gruppo FS individua Metropark come gestore unico dei parcheggi del Gruppo FS e fissa l'obiettivo di incrementare il portafoglio della società raggiungendo le 250 aree di sosta entro il 2031.
Le nuove aree saranno progettate e gestite con le più moderne tecnologie in un’ottica di sostenibilità ambientale e riduzione dei consumi energetici, garantendo il soddisfacimento dei bisogni e delle necessità del cliente.
L'obiettivo di Metropark è trasformare le stazioni in hub intermodali all'interno della realtà urbana, luoghi di aggregazione e di servizi utili ben integrati nel tessuto cittadino e sempre più efficaci anelli di congiunzione tra forme di mobilità diverse, incluse quelle “dolci” e condivise, per incentivare ulteriormente la scelta del treno - soluzione green per eccellenza e sostenibile anche dal punto di vista economico e sociale - come mezzo di trasporto privilegiato.
Passi concreti verso l'integrazione tra mobilità urbana e ferroviaria sono rappresentati da iniziative specifiche come il recente accordo tra Metropark, TheF Charging (partner Gruppo Stellantis) per installare 600 colonnine per la ricarica elettrica di auto e moto in 50 parcheggi gestiti, con obiettivo di elettrificare 1000 posti auto entro il 2024.
Questi nuovi punti di ricarica andranno ad aggiungersi a quelli già presenti nei parcheggi delle principali stazioni italiane: Torino Porta Nuova, Genova Brignole, Genova Principe, Palermo Centrale, Roma Termini, Firenze Santa Maria Novella, Milano Centrale. Per i passeggeri che amano spostarsi da e verso la stazione con la bicicletta, oltre al bici park di circa 800 posti presente nel parcheggio di Padova, è stata recentemente inaugurata una velostazione per la sosta di biciclette e mezzi di micromobilità a Milano Rogoredo, nel parcheggio dello scalo milanese gestito da Metropark.
Qui sono a disposizione parcheggi sicuri e posti per la ricarica elettrica di bici e monopattini. Si tratta di una sperimentazione nell'ottica di incentivare l'uso dello sharing inteso come strategia fondamentale per agevolare lo sviluppo dell'intermodalità nell'ambito delle stazioni: per raggiungere tale obiettivo la società ha avviato accordi con aziende locali e nazionali che consentiranno di dotare i parcheggi di postazioni sharing per auto, ciclomotori, bici e monopattini.Il nuovo hub Metropark intende offrire servizi commerciali aggiuntivi e diversificati in linea con una nuova idea di parcheggio, luogo sempre più multidisciplinare e di aggregazione.
Per esempio, saranno installati locker per il ritiro programmato di acquisti di vario genere, vending machine per soddisfare la domanda commerciale specifica del luogo (food&beverage, parafarmacia, articoli per automobili, macchinette fototessera e stampa foto) senza dimenticare gli spazi dedicati allo smart-working e al co-working a servizio di viaggiatori e cittadini. In coerenza con tali obiettivi, è partito un progetto pilota sviluppato con InPost che prevede l'installazione di locker nei parcheggi presso le stazioni di Empoli, Ferrara, Frascati, Lecce, Milano Rogoredo, Napoli Afragola e Rimini: si tratta. un servizio utile per i pendolari e non solo che permette di migliorare l'efficienza delle consegne minimizzando al contempo l’emissione di anidride carbonica. È in corso di definizione anche un accordo con Amazon con le stesse finalità.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti