ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBev

MG4: primo test della berlina elettrica low cost Made in Cina

Un prezzo aggressivo, ricche dotazioni di serie, una buona qualità costruttiva generale e interessanti soluzioni di finanziamento rendono la nuova MG4 una proposta interessante del mondo 100% EV dei prossimi mesi

di Federico Cociancich

5' di lettura

La Morris Garages, in sigla MG, è una casa automobilistica inglese ora di proprietà del Gruppo cinese SAIC Motor, uno dei cinque maggiori costruttori di macchine in Cina. Nel marzo 2021 è tornato a commercializzare vetture nel nostro Paese puntando su un rapporto qualità/prezzo particolarmente vantaggioso e allargando oggi la propria offerta anche alle vetture alla spina, con l'interessante MG4 Electric.

Una piattaforma modulare

La nuova MG 4 è basata sulla piattaforma Modular Scalable Platform (MSP) della Casa madre: come dice il nome si tratta di un’architettura scalabile per trazione elettrica completamente nuova, adatta per veicoli dal segmento A a quello D, dai suv alle sportive.

Loading...

È una berlina piuttosto compatta, con i suoi 4,3 metri di lunghezza, 1,8 metri di larghezza e appena un metro e mezzo di altezza, ma lo spazio all'interno è molto ben organizzato, sia per il pilota, sia per i passeggeri, compresi quelli posteriori. Merito in parte del passo lungo (2,7 metri) e in parte della batteria cell-to-pack posta sotto il pianale: spessa appena 11 cm, è in assoluto la più compatta del settore. Il vano bagagli è nella media, con un volume di carico tra i 350 e i 1.165 litri, con i sedili posteriori abbattibili separatamente (60+40).

Tre gli allestimenti disponibili, Standard, Comfort e Luxury, che si differenziano per dotazioni, finiture, batteria e motore. Tutte l eversioni offrono la chiave keyless, fanali full LED, sensori posteriori di parcheggio e ben 7 anni di garanzia.

Nell'allestimento Standard la trazione posteriore è affidata a un motore elettrico da 125 kW (170 CV) di potenza, che assieme alla batteria da 51 kWh permette un'autonomia di 350 km (ciclo Wltp). Le versioni Comfort e Luxury sfruttano invece un più interessante powertrain da 150 kW (204 CV), in grado di dare alla MG4 un carattere vivace, e una batteria da 64 kWh che porta l'autonomia a 450 km. L'allestimento Luxury si differenzia anche esternamente per la presenza di un doppio spoiler alto e del fanale posteriore a tutta lunghezza.

Interessante la possibilità che la batteria del veicolo possa anche fungere da powerbank mobile (Vehicle-to-load), fornendo energia a dispositivi esterni come biciclette a pedalata assistita (e-bike), computer o accessori da campeggio tramite un cavo adattatore.Per il prossimo anno è già previsto l'arrivo di una versione con batteria da 77 kWh e trazione 4WD.

La ricarica: il punto dolente

La MG4 è una berlina elettrica dal rapporto qualità/prezzo davvero molto interessante, ma se da qualche parte la Casa ha dovuto risparmiare è nella capacità di ricarica: la potenza massima del caricabatterie integrato in corrente alternata (AC) è di appena 6,6 kW, e solo le versioni Comfort e Luxury possono montare come optional quello da 11 kW (ancora pochi). Meglio la ricarica in corrente continua (DC) che supporta una potenza massima di 117 kW per l'allestimento Standard e 135 kW per gli altri due.

Interni e infotainment

Pur minimalisti, gli interni sono piuttosto eleganti, curati nelle finiture e con un buon equilibrio tra pulsanti fisici e controlli touch. La posizione di guida è comoda, con la versione Luxury che offre i sedili regolabili elettricamente ma senza posizioni memorizzabili. Dietro il volante uno schermo da 7 pollici fornisce tutte le informazioni sulla guida, mentre quello centrale touch da 12 pollici è destinato all'infotainment e ai controlli della climatizzazione. Dal punto di vista della connettività c'è il servizio di hotspot Wi-Fi, è garantita la compatibilità con Apple Car Play e Android Auto (tramite una delle tre porte USB) e centralmente si ha a disposizione un ripiano per la ricarica wireless dello smartphone.

I sistemi di assistenza alla guida

MG4 Electric adotta un pacchetto estremamente completo di sistemi ADAC chiamato MG Pilot. Oltre all'avviso di collisione anteriore e al sistema di frenata di emergenza, tutte le versioni sono dotate di serie di cruise control adattivo, traffic jam assistance, avviso di deviazione e mantenimento corsia. A questi si aggiungono il controllo intelligente dei fari (non a matrice di punti) e lo speed assist system con riconoscimento della segnaletica stradale. Sulla MG4 Electric Luxury, il sistema offre anche il rilevamento del punto cieco e l'assistente al cambio di corsia. Inoltre, avverte dei veicoli che si avvicinano posteriormente e di quelli in arrivo durante l'apertura delle portiere. All'interno il display visualizza automaticamente il veicolo dall'alto quando la velocità scende sotto una determinata soglia e una telecamera dietro il volante monitora lo stato di stanchezza del guidatore.

La guida su strada

I dati di velocità massima e accelerazione sono nella media per una vettura di segmento C: 160 km/h e da 0 a 100 in 8 secondi, ma la trazione posteriore, il peso complessivo leggero (1.685 kg con la batteria più capiente) e la perfetta distribuzione dei pesi, la rendono una macchina piacevole da guidare in città e con cui trovare momenti di inaspettato divertimento nelle curve e nei saliscendi fuori porta. L'impianto Frenante Continental con quattro freni a disco, associato al recupero dell'energia in fase di decelerazione, impostabile su tre diversi livelli, garantiscono una frenata sempre piuttosto efficace.

Importanti ambizioni di crescita

Saic Motor non è conosciuta nel nostro Paese ma è uno dei dieci maggiori costruttori di auto al mondo, è al 68esimo posto tra le Fortune Global 500, vantando un fatturato globale di 121 miliardi di dollari e 5,81 milioni di veicoli prodotti nel 2021.

MG Motor Italy è arrivata nel nostro paese a marzo dello scorso anno: in 9 mesi è riuscita a vendere circa 1.000 vetture, ma le previsioni per il 2022 sono di ben 7.000 immatricolazioni, con lo 0,5% di market share. Gli obiettivi per i prossimi anni sono ancora più ambiziosi: 1,5% di market share nel 2023, che dovrebbero diventare addirittura 3,5% nel 2024, anno del centenario di MG. Per raggiungere questi ambiziosi obiettivi la Casa punta molto sullo sviluppo della gamma (benzina, hybrid plug-in e 100%EV) sulla rete di vendita, già composta da oltre 180 punti multibrand appartenenti principalmente a grandi gruppi, e su formule di finanziamento e noleggio a lungo termine.

Prezzi aggressivi

La versione Standard è a listino a 30.000 euro, quella Comfort a 34.000 euro e quella Luxury a 36.000 euro. Da questi prezzi vanno detratti gli ecoincentivi di 3.000 o 5.000 euro se si possiede un’auto da rottamare. Inoltre, MG aggiunge ulteriori 1.000 euro che raddoppiano in caso di rottamazione e finanziamento. Per l'allestimento Standard, ad esempio, è prevista una rata di 119 euro al mese per 36 mesi (ma vanno messi in conto anche 2 ob3 auro delle eventuali spese di riscossione e altri oneri bancari) con un anticipo di 6.280 euro e rata finale da 15.895 euro, tan 5,97%, taeg 7,55% (tasso fisso).

Conclusioni

In generale la MG4 è una macchina che trasmette una sensazione di solidità, finiture discrete e una qualità costruttiva. Qualche dettaglio è migliorabile: il design della carrozzeria, così come quello degli interni, a qualcuno sembrerà un po' minimalista, il display davanti al guidatore è troppo squadrato e con cornici eccessivamente larghe, e l'interfaccia di gestione è sicuramente migliorabile, ma si fatica a trovarle veri difetti (l'unico è la bassa potenza di ricarica). Per dotazioni, prestazioni e funzionalità (i sistemi di assistenza alla guida sono davvero completi) la MG4 potrebbe tranquillamente costare 10-15mila euro in più.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti