ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di più conti trimestrali

Microsoft, fatturato record e utili sopra le attese al traino del cloud

di Marco Valsania


default onloading pic
(Reuters)

2' di lettura

NEW YORK - Microsoft batte di slancio le previsioni con il suo bilancio trimestrale, mettendo a segno un nuovo record nel giro d'affari. La crescita della sua attività di punta nei servizi cloud - Azure - ha forse frenato il passo ma ha continuato a trainare la performance verso nuove vette.

Il colosso hi-tech americano, il secondo a dare i conti dopo Netflix, nel suo quarto trimestre fiscale ha riportato profitti di 13,19 miliardi di dollari, aumentati di quasi il 50 per cento. Gli utili per azione sono stati pari a 1,37 dollari, superando gli 1,21 dollari attesi dagli analisti. Il fatturato è stato di 33,72 miliardi, contro i 32,77 miliardi pronosticati, risultato di un incremento del 12% sull'anno scorso. Ed è stato capace di evidenziare il nono trimestre consecutivo di crescita in doppia cifra percentuale.

I conti hanno incoraggio gli investitori nel dopo mercato: il titolo ha rapidamente guadagnato l'1,5%, rafforzando la leadership della market cap di Borsa da parte del gruppo guidato dal Ceo Satya Nadella che già prima del rialzo viaggiava attorno ai 1.050 miliardi di dollari. Da gennaio le azioni del gruppo, che viaggiano sui massimi storici, sono lievitate di oltre un terzo.

La divisione Intelligent cloud è rimasta quella maggiormente sotto i riflettori. Nell'insieme è cresciuta più delle ipotesi: le entrate del segmento legato al cloud computing si sono impennate del 19% a 11,39 miliardi una volta sommati Azure, Windows Server, Sql Server, Visual Studio e GitHub, volteggiando oltre gli 11,02 miliardi anticipati. Il servizio cloud di Azure, secondo solo a Amazon Web Services, ha messo da solo a segno comunque un aumento del 64%, anche se è stato il meno pronunciato in quattro anni.

Tra le altre attività il More Personal Computing, che comprende il tradizionale segmento Windows, i laptop Surface, il sistema di videogiochi Xbox e il motore di ricerca Bing, ha riportato entrate per 11,28 miliardi. A sua volta meglio dei 10,99 miliardi attesi alla vigilia.

La terza grande divisione, Productivity and Business processes, comprende LinkedIn, Office e altri prodotti software oggi basati sul cloud: ha portato in dote vendite per 11 miliardi, rispetto ai 9,67 miliardi di un anno fa e ai 10,7 miliardi attesi dagli analisti.

Per Nadella si tratta dell'ennesima dimostrazione del successo della sua strategia, che lo ha visto reinventare Microsoft come azienda agile e impegnata sulle frontiere dell'innovazione.

Riproduzione riservata ©
  • default onloading pic

    Marco ValsaniaGiornalista

    Luogo: New York, Usa

    Lingue parlate: Italiano, Inglese

    Argomenti: Economia, politica americana e internazionale, finanza, lavoro, tecnologia

Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...