dati oim

Migranti: nel 2017 663 morti in Mediterraneo, quasi 252mila sbarchi in Italia

default onloading pic
(ANSA)


1' di lettura

Dall'inizio dell'anno almeno 663 migranti e rifugiati sono morti nel Mediterraneo mentre tentavano di raggiungere l'Europa e il totale degli arrivi via mare nel Vecchio Continente al 2 aprile è salito a quota 29.369. Sono gli ultimi dati resi noti oggi a Ginevra dall'Oim, l'Organizzazione internazionale per le migrazioni. Oltre l'80 % degli arrivi sono stati registrati in Italia (24.513) ed il resto in Grecia (3.856) e Spagna (1.000). Dai che confermano quelli diffusi ieri dal Viminale, secondo il quale nell'ultimo anno il flusso di migranti verso le coste della penisola è cresciuto del 29,3 per cento.

Quasi 252mila sbarchi in Italia
Sulle nostre coste, secondo le cifre diffuse dal portavoce Oim in Italia, Flavio Di Giacomo, il numero degli sbarchi dall'inizio del 2017 si avvicina alla soglia dei 25mila, il 25% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Il totale annuale degli sbarchi registrati l'anno scorso sulla rotta del Mediterraneo centrale che collega il Nord-Africa e l'Italia era di 181.436. Se le tendenze persistono, gli arrivi totali per l'intero 2017 potrebbero superare i 200mila per la prima volta dall'inizio dell'emergenza in corso.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti