I DATI DEL VIMINALE

Migranti, 2mila sbarchi negli ultimi trenta giorni

Dall'inizio dell'anno ai primi di agosto erano 4.200, oggi siamo oltre 6500 (+30%)

di Marco Ludovico


La Ocean Viking soccorre 48 migranti, tra loro anche un neonato

2' di lettura

C’è poco da fare: l’ondata degli sbarchi con il cambio di governo è diventata impetuosa, costante e in aumento. I numeri restano ancora contenuti, nulla a che fare con anni come il 2017 e precedenti. Ma negli ultimi trenta giorni il totale degli arrivi è stato di 2mila sbarchi, portando il totale a oggi di 6.570 (fonte ministero dell’Interno). In altri termini, in un mese è arrivato il 30% in più del totale dei sette mesi precedenti.

Guarda il video - La Ocean Viking soccorre 48 migranti, tra loro anche un neonato

Lamorgese consulta i colleghi europei
Il ministro Luciana Lamorgese sta giocando a tutto campo con i colleghi europei in vista del vertice europeo di Malta del 23 settembre. È andata a Berlino dal collega tedesco Horst Seehofer, vedrà quello francese Cristophe Castaner, oggi ha ricevuto al Viminale il ministro spagnolo Fernando Grande-Marlaska. L’obiettivo è noto: costituire un meccanismo automatico di redistribuzione nella Ue dove al momento sono sei i cosiddetti “Stati volenterosi”: Italia, Spagna, Francia, Germania, Grecia e Malta.

Le difficoltà di un accordo
Ma giungere a un’intesa è complicato non solo dall’opposizione a priori dei Paesi di Visegrad ma anche per le esigenze singole del gruppo dei volenterosi. In Grecia, per esempio, dall’inizio dell’anno sono arrivati quasi 30mila migranti nelle isole Egee: Atene, dunque, può pretendere lo stesso meccanismo di redistribuzione per i suoi sbarchi e chiedere all’Italia di fare la sua parte. La Francia ha chiesto di distinguere, nella ridistribuzione, tra i richiedenti asilo, che accoglierebbe, e i “migranti economici”. Non sarà facile chiudere.

I timori del Viminale
La preoccupazione maggiore è tra le forze di polizia e militari – Guardia Costiera e Guardia di Finanza, Polizia di Stato – impegnate sul controllo degli arrivi. L’intensità e la frequenza dei soccorsi delle Ong più gli sbarchi di imbarcazioni piccole, spesso sfuggenti ai controlli, sta salendo ogni giorno di più. Ieri ci sono stati dieci “eventi”, come dicono gli addetti ai lavori, di sbarchi. Ocean Viking ha a bordo 182 migranti soccorsi davanti alle coste libiche e punta a Lampedusa dove l’hot spot per identificare e dare una prima accoglienza ai migranti è già stracolmo. Ocean Viking è ancora distante dall’isola siciliana e potrebbe raccogliere altri naufraghi prima di chiedere l’approdo in Italia.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...