il via libera del viminale

Migranti, la nave Ocean Viking sbarca a Pozzallo

Appena conclusa la procedura di ricollocazione dei migranti soccorsi «in base al preaccordo raggiunto nel corso del vertice di Malta. Francia e Germania, in particolare, ne accoglieranno 70

di Nicola Barone


default onloading pic
(EPA)

2' di lettura

La Ocean Viking sbarcherà a Pozzallo domattina con i 104 migranti salvati il 18 ottobre. Secondo quanto riferito dal ministero dell'Interno «si è appena conclusa la procedura di ricollocazione» dei migranti soccorsi «in base al preaccordo raggiunto nel corso del vertice di Malta. Francia e Germania, in particolare, ne accoglieranno 70».

Allarme Ocean Viking: 104 naufraghi in mare da dieci giorni

«Siamo sollevati ed apprezziamo che Francia, Germania ed Italia abbiano finalmente trovato una soluzione per il ricollocamento di tutti i 104 naufraghi a bordo della Ocean Viking e per i 90 sulla Alan Kurdi (in realtà, per quest'ultima nave, non c'è ancora un'autorizzazione allo sbarco,
ndr.)». Dice così Michael Fark, capomissione di Medici senza frontiere che gestisce la nave insieme a Sos Mediterranee. «Dopo giorni bloccati in mare e con alle spalle le orribili condizioni sopportate in Libia e lungo tutto i loro viaggio, finalmente i migranti potranno essere portati al sicuro. Questi prolungati, inumani, blocchi non devono continuare».

«Per il Pd non è tollerabile tenere un minuto di più persone in mare», aveva detto il ministro Dario Franceschini poco prima che venisse comunicata la decisione riferendo di averne parlato con il premier e con la ministra dell'Interno. In linea peraltro con quanto chiesto da Italia Viva di Matteo Renzi negli stessi minuti. «Accolgo con favore la soluzione trovata per l'Ocean Viking e ringrazio ancora una volta l'Italia, la Francia e la Germania per aver dimostrato solidarietà. Questo esito positivo non dovrebbe lasciare spazio alle lamentele» scrive su Twitter il commissario europeo alle migrazioni Dimitris Avramopoulos. «Abbiamo bisogno di soluzioni permanenti come discusso al G6 a Monaco di Baviera», aggiunge il commissario.

Naturalmente è di tutt'altro segno la reazione del leader della Lega Matteo Salvini. «Sarebbe un inaccettabile affronto per l'Italia se l'Ocean Viking, nave norvegese di ong francese, dovesse sbarcare per l'ennesima volta sempre e solo in Italia. Il governo tutto sbarchi, tasse e manette ha già più che raddoppiato gli arrivi di clandestini: basta!».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...