il nuovo governo giallo-verde

Migranti, Salvini: «Priorità sarà “a casa loro”»

di Redazione Roma


default onloading pic
Il leader della Matteo Salvini, neo ministro dell’Interno e vicepremier

2' di lettura

«Mi sono confrontato con il nuovo presidente del Consiglio - ha detto il neo ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini - gli ho chiesto di prestare attenzione ai quei 5 miliardi di euro che anche quest'anno sono destinati al mantenimento dei richiedenti asilo». E ha aggiunto: «Vorrei dare una sforbiciata, mi sembrano tantini. Avremo un approccio leggermente diverso da quello della signora Boldrini».

Riporteremo Italia fra protagonisti Europa
«Voglio far tornare l'Italia protagonista in Europa. Con le buone maniere, senza fare confusione, ma sono stufo di governi col cappello in mano. Non siamo secondi a nessuno»,ha detto Matteo Salvini, durante un comizio a Sondrio.

La mafia ci ha sempre fatto schifo
«La mafia ci ha sempre fatto e sempre ci farà schifo, ovunque ci sarà ingiustizia cercherò di esserci con una squadra. Vi chiedo di starci vicino perchè da soli non si può fare niente», ha detto il leader della Lega Matteo Salvini a Sondrio.

Sarò ministro di tutti, governo per bene
«Sarò il ministro di tutti» e quello che nasce, è un «governo di buona volontà, di persone per bene e senza debiti con nessuno. Io starò tanto tempo in un ufficio ma tanto tempo possibile tra di voi, fra le persone. E che il buon Dio ce la mandi buona», ha detto il leader della Lega.

Vicinanza alle forze ordine
«Il mio impegno riguarderà la sicurezza di 60 milioni di italiani. Farò sentire la mia, nostra vicinanza alle forze dell'ordine, che non meritano di essere prese in giro dai balordi che entrano ed escono dalla galera ogni quarto d'ora, e vedremo lasciarceli più a lungo», ha detto il segretario della Lega.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti