Elezioni amministrative a Milano

Dopo lo sfogo di Bernardo in chat centrodestra salda spese per campagna elettorale

In un audio pubblicato sulla chat dei referenti dei partiti della sua coalizione il candidato sindaco aveva minacciato di ritirarsi se non fosse stato aiutato con le spese

Articolo aggiornato il 19 settembre 2021, ore 17

Milano, Bernardo annuncia: "Chiuderemo la campagna con tutti i leader di partito"

3' di lettura

Acque agitate a Milano nella coalizione di centrodestra che sostiene la corsa a sindaco di Luca Bernardo. Ieri, in un audio di venerdì scorso pubblicato da “Repubblica” il primario di pediatria prestato alla politica chiedeva con toni forti ai referenti dei partiti che lo sostengono un maggior impegno per finanziare la sua campagna elettorale. Ai dirigenti milanesi di Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e Milano Popolare Bernardo spiegava senza mezzi termini di essere pronto a tornare a fare il suo lavoro, cioè il medico, se entro domani, lunedì 20 settembre, non fossero arrivati altri soldi per proseguire la campagna elettorale. Oggi la risposta delle forze di centrodestra, con la garanzia, secondo quanto si apprende da fonti interne alla coalizione, del saldo entro questa mattina di quanto pattuito per il sostegno economico alla campagna di Bernardo.

Fondi urgenti per proseguire la campagna

“Vi lascio il messaggio così rimane nero su bianco, ma chiedo cortesemente in qualità di segretari dei partiti responsabili che se entro questa settimana non arrivano almeno per tutti i partiti 50mila euro a testa per questa campagna che costa molto di più, io lunedì mattina alle 10 convoco una conferenza stampa e dirò che mi ritiro dalla tenzone elettorale. È l'ultimo messaggio che vi lascio perchè così non si può andare avanti”, spiegava Bernardo nell’audio pubblicato sulla chat dei referenti della colazione. “Ringrazio se qualche partito ha già fatto ma ripeto: se vedo versione diversa sul conto corrente e se non vedo sintonia completa e totale sulla campagna elettorale, che vedo solo di alcuni e non dico di chi a differenza di altri, io lunedì mi ritiro - proseguiva - non è mia abitudine ritirarmi ma torno a fare il mio lavoro che tanto mi piace”. Bernardo concludeva il suo messaggio spiegando che “lunedì alle 10 farò questa conferenza stampa se non ho indicazioni diverse. Ma non telefonate o chiacchiere, vi voglio bene e vi stimo però io ci sto mettendo la faccia e, come vedete, sono stato colpito profondamente in un mese e mezzo di mia presenza in politica”.

Loading...

Bernardo minimizza l’accaduto: tanto rumore per nulla

A stretto giro, dopo la diffusione dell’audio, Bernardo aveva minimizzato l’accaduto. “Tanto rumore per nulla. È vero che in un audio privato con i segretari cittadini dei partiti ho chiesto un ulteriore sforzo economico in vista delle ultime due settimane prima del primo turno, i toni sono stati più decisi per velocizzare le burocrazie dei partiti già molto impegnati giustamente nelle proprie corse”, si legge in una nota che si conclude con la rassicurazione sul fatto che “il centrodestra è sempre più unito”.

Bernardo: avvierò denuncia

“Un messaggio vocale in una chat privata, una comunicazione interna è finito non si sa come ai giornalisti. Proprio perché è una chat privata con i parlamentari darò mandato al mio legale di avviare una denuncia alle autorità competenti, alla magistratura o alla polizia postale ha detto Bernardo domenica 19 settembre. “Il timore - spiega - è che si sia inserito qualcuno in questa chat, conosciamo i colpi bassi della sinistra, i metodi da ex Unione sovietica”.

Salvini: Bernardo? Lega c’è, spero anche alleati”

Luca Bernardo “ha ragione, perché non può essere lasciato solo. La Lega c'è, diamo tutto il sostegno possibile e immaginabile. Spero che anche tutto il centrodestra ci sia, perché qualcuno ogni tanto lo vedo un po’ distratto”. Lo ha detto ieri il leader della Lega Matteo Salvini affermando che “non c'è mai stato” il rischio di un ritiro del candidato sindaco di Milano per il centrodestra Luca Bernardo. “A Milano si può vincere. Io penso che Luca Bernardo dopo aver curato tanti bambini possa curare anche tanti quartieri di Milano che sono abbandonati”, ha aggiunto Salvini, a margine di un comizio a Varese.

Amministrative Milano, Bernardo: "Centrodestra non è diviso. Meloni? È con me"
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti