innovazione sociale

Milano, il Comune rilancia un crowdfunding civico

Oltre 500mila euro di cofinanziamento: le non profit invitate a reinventare spazi e servizi per i quartieri e le loro comunità

di A.Mac.

default onloading pic
(16878)

Oltre 500mila euro di cofinanziamento: le non profit invitate a reinventare spazi e servizi per i quartieri e le loro comunità


2' di lettura

Per ripartire dopo il lungo periodo di lockdown, il Comune di Milano lancia un’iniziativa dedicata al rilancio sociale e culturale della città, partendo proprio dal basso, ossia dai quartieri, dalle comunità, dai cittadini: il crowdfunding civico del Comune grazie al sostegno della Ue attraverso il programma Pon Metro 2014-2020. L’iniziativa si rivolge alle realtà del non profit con sede a Milano, per presentare progetti di innovazione sociale e culturale da realizzare nei quartieri della città.

C’è tempo fino al 31 luglio 2020 per partecipare al bando e proporre il proprio progetto (fino a un budget massimo di 100mila euro): per quelli selezionati, ci saranno 60 giorni di tempo per realizzare una campagna di raccolta fondi su Produzioni dal Basso, piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation, con il supporto di Ginger Crowdfunding, che metterà a disposizione momenti di formazione e un tutor dedicato per aiutare a promuovere la campagna.

Come funziona

Le realtà che, grazie alle donazioni, riusciranno a raggiungere il 40% del budget complessivo previsto per il proprio progetto potranno ottenere un finanziamento a fondo perduto del Comune di Milano per coprire il restante 60%, fino a un massimo di 60mila euro.

«Il crowdfunding è uno strumento straordinario per dare l'opportunità a tanti progetti di essere realizzati e di portare un aiuto concreto al miglioramento della qualità della vita di molte persone, soprattutto in questa difficile situazione di ripartenza economica per la città e i suoi quartieri - ha dichiarato l’assessora alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio Cristina Tajani -. Si tratta anche di un modo per allargare la partecipazione della città all’azione dell’amministrazione coinvolgendo direttamente il territorio nella realizzazione di quella rete di attenzione alla persona che garantisce un intervento economico e sociale utile a migliorare una crescita intelligente, inclusiva e sostenibile dei quartieri».

«Come Produzioni dal Basso siamo molto soddisfatti del lavoro fatto con lo staff del Comune di Milano e con i nostri partner. Siamo onorati di essere stati scelti come piattaforma per questa iniziativa perchè il Crowdfunding Civico del Comune di Milano avrà delle caratteristiche uniche nel panorama italiano ed europeo, sia per dimensione del cofinanziamento che per le modalità di ascolto, di formazione e di restituzione sul territorio, con un’attenzione particolare ai temi dell'innovazione sociale per i quartieri e per tutta la cittadinanza» commenta Angelo Rindone, ceo e founder di Produzioni dal Basso.

Tutte le informazioni e la modulistica per la presentazione dei progetti sono disponibili sul sito del Comune di Milano nella sezione bandi e contributi e su Produzioni Dal Basso.

PER SAPERNE DI PIÙ

Dalle fragilità emergenti un welfare digitale più forte

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti