giochi invernali

Milano-Cortina 2026, un assaggio di Olimpiadi in 7.900 Comuni italiani

Accordo tra Fondazione e Anci per organizzare in tutta Italia manifestazioni ed eventi per far conoscere i valori dello sport attivo e inclusivo

di Marcello Frisone

default onloading pic

2' di lettura

Non da subito. Ma in vista delle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026 si svolgeranno in tutta Italia manifestazioni ed eventi per far conoscere sempre più i valori dello sport attivo e inclusivo. Insomma, un assaggio in tutti i Comuni italiani dei valori e della magia dei Giochi Olimpici e Paralimpici che si svolgeranno tra 5 anni nel nostro Paese. È l’ obiettivo che la Fondazione Milano-Cortina 2026, Comitato organizzatore dei prossimi giochi olimpici invernali italiani, e l'Associazione nazionale dei comuni italiani (Anci), si sono posti l’11 febbraio con la firma di un protocollo d'intesa.

L’accordo tra Anci e Fondazione

Nell'accordo sottoscritto da Vincenzo Novari, amministratore delegato della Fondazione, e Antonio Decaro, presidente dell'Anci (nonché sindaco di Bari), c'è l'impegno a collaborare per diffondere sul territorio nazionale i valori Olimpici e Paralimpici, ma anche a promuovere la pratica sportiva tra i giovani affinché possa continuare a rappresentare un elemento essenziale per un corretto stile di vita. Sempre in un'ottica di inclusione sociale e territoriale, l'Anci e la Fondazione Milano-Cortina 2026, si sono impegnati nell'ideazione e nell'implementazione di “Milano Cortina Italia”.

Loading...

Lo scopo del progetto

L’obiettivo è quello di costruire un programma di manifestazioni ed eventi per portare nell'intero Paese i valori dello sport e iniziative di sport attivo e inclusivo. «L’accordo con l'Anci - spiega Giovanni Malagò, presidente del Comitato olimpico nazionale italiano e della Fondazione Milano-Cortina 2026 - rappresenta un segnale importantissimo. Adesso più che mai dobbiamo fare tutto il possibile per difendere e diffondere i valori dello sport, dell'Olimpismo e del Paralimpismo in tutta Italia».
Soddisfatto per la firma anche Roberto Pella. «Sono convinto - aggiunge il vice presidente vicario e delegato Anci allo Sport - che i valori della Carta olimpica si concretizzino proprio attraverso iniziative come il Protocollo: il sogno di ospitare le Olimpiadi invernali in Italia, che il Coni è riuscito a realizzare, si potrà tradurre adesso in un protagonismo dei giovani nei molteplici progetti che metteremo in campo, dalla formazione al volontariato qualificato per gli eventi, all'iniziativa dei Comuni e delle imprese locali».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti