ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùSALONE DEL MOBILE

Milano design week, la moda protagonista con gli eventi al Fuorisalone

Dalla Floating Forest di Timberland in Darsena al Fendi Bar nel Quadrilatero. Così le aziende di moda si impongono nella manifestazione più amata dai visitatori internazionali

di Marta Casadei

I punti chiave

  • Dal 7 al 12 giugno a Milano è in programma il Salone del Mobile
  • Fin dai primi anni Novanta il Fuorisalone attira visitatori da tutto il mondo
  • La moda è protagonista della manifestazione con eventi tra tecnologia, stile e sostenibilità

3' di lettura

La moda si conferma protagonista della Design Week di Milano che segna, di fatto, la ripresa post Covid. Accanto alle maison che presentano le nuove collezioni home tra Rho Fiera e gli showroom del centro, i brand del settore fashion hanno un ruolo chiave al Fuorisalone, manifestazione nata nei primi anni Novanta che oggi rappresenta una calamita per i visitatori internazionali che sono tornati a popolare il capoluogo lombardo. L’evento, secondo le stime della Camera di commercio, avrà un indotto di poco inferiore a quello del 2019, quando aveva toccato quota 275 milioni di euro.

La Camera nazionale della moda, solitamente, celebra il proficuo connubio tra moda e design con la manifestazione “parallela” Milano Moda Design. Quest’anno non sembra esserci un contenitore condiviso, ma la presenza dei marchi della moda e del lusso è massiccia e capillare. Forse per sfruttare la “propulsione” della design week a beneficio della settimana della moda uomo che comincerà martedi 14 giugno a Firenze per poi trasferirsi a Milano venerdi 17 giugno.

Loading...

La Darsena di Milano ospita l’installazione Floating Forest di Timberland, realizzata dallo studio Stefano Boeri Interiors. Un’isola green - posizionata in uno dei luoghi che meglio testimoniano la trasformazione vissuta da Milano negli ultimi 10 anni - il cui compito è quello di valorizzare l’importanza della natura, del rispetto dell’ambiente e della circolarità. Un tema caro al design e anche alla moda.

Il Fendi Bar a Milano

I marchi del lusso concentrano la propria presenza in centro e nel Quadrilatero della moda. Fendi, per esempio, ha inaugurato in via Montenapoleone 3 un temporary Fendi Bar. Aperto al pubblico fino al 12 giugno, il bar offre una preview sulla collezione Art de la Table (che verrà lanciata a ottobre 2022) e dà la possibilità di fare colazione, light lunch o aperitivo. Elie Saab Maison sarà presente al Salone ma presenterà le nuove collezioni di arredi, luci e outdoor, realizzate dal designer libanese in collaborazione con Carlo Colombo, anche nello showroom di via Sant’Andrea. L’evento si intitola «Seduction by design» e pone l’accento sulla capacità di seduzione di oggetti. Poco distante, in Piazza Duomo, la maison inaugura durante la design week lo spazio Privé, dedicato ad arte e design solo su invito. In questi giorni ospita la collezione Elie Saab Maison Office.

Missoni al Fuorisalone

Accanto alla storica presenza a Rho-Fiera, Missoni affianca quella altrettanto tradizionale nel cortile dell’Università degli Studi di Milano, in via Festa del Perdono. Lo fa con l’installazione Mega Verso. In showroom (via Solferino), invece, è allestito fino al 12 giugno «Welcome back dreams», uno spazio delle meraviglie dai tratti onirici che conduce il visitatore-spettatore fuori dalla dimensione temporali tra animali di stoffa in formato oversize e “magie” multicolori.

Bulgari, invece, per la design week 2022, ospita in boutique (via Montenapoleone 2) la mostra «B.Zero1:story of an icon» che racconta le reinterpretazioni dell’iconico anello dalla sua nascita a oggi, attraverso collaborazioni di prestigio come quella con Zaha Hadid. Proprio lo studio fondato dalla designer irachena (Zhd) ha concepito un’installazione esclusiva in store: si chiama Ring Wall e riproduce il design del B.Zero1con 1.300 elementi di plastica riciclabile.

All’insegna dell’anticonformismo ( e della sostenibilità) l’allestimento curato Antonio Marras allo spazio Isola Marras (via Cola di Rienzo). Il tema di fondo è la rigenerazione, interpretato in modo originale dando forma ai protagonisti della favola «Cerchino, l’anti Pollicino» che ironicamente contrappone la voglia di recuperare e riciclare a quella di buttare via. Ad arricchire le installazioni e le forme create da Marras è ogni sera (dalle 18 alle 19) una performance musicale live dal titolo Peregrinando.

È la sostenibilità il fil rouge che lega questo evento a Seed, quello che C.P Company organizza nella propria boutique monomarca di Corso Matteotti. L’azienda, infatti, ha ricreato nel suo flagship milanese un laboratorio di tintura “del futuro”, per sperimentare con i pigmenti naturali e scoprirel’affascinante processo attraverso cui i capi assumono il loro caratteristico colore. Nell’ottica di ridurre l’impatto ambientale.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti