Grandi eventi

MiMo 2021, prove tecniche di ripartenza per il settore automotive

Il Salone all'aperto apre i battenti dopo che la prima edizione prevista l'anno scorso era stata cancellata per l'epidemia. Oltre 63 i costruttori presenti con diversi modelli mai visti in pubblico, l'83% dei quali elettrici o plug-in

di Corrado Canali

2' di lettura

L'edizione 2021 del MiMo, il Salone all'aria aperta che si svolge contemporaneamente fra Milano e Monza dal 10 al 13 giugno è pronto ad aprire i battenti. C'è curiosità per capire in che modo hanno lavorato gli organizzatori, dopo che l'edizione in programma a ottobre del 2020 era stata annullata a causa della pandemia. L'attesa si fa quindi sempre più snervante. Si parte oggi giovedì 10 con l centro di Milano, da Piazza del Duomo a San Babila e fino al Castello Sforzesco, dove saranno presenti oltre 63 case che si divideranno 120 installazioni dove verranno esposte le novità di auto e anche di moto di oggi e di domani.

La tecnologia al servizio degli appassionati

Una delle parola chiave della kermesse è naturalmente la tecnologia: grazie ai QR code piazzati su ogni pedana di auto e di moto tutte visibili gratuitamente, i visitatori della rassegna potranno, infatti, saperne di più del modello esposto accedendo alle principali caratteristiche: dalle schede tecniche alle immagini, ma anche ai video, passando per il configuratore e arrivando fino ai moduli per richiedere una prova su strada. Fra i marchi debuttanti il Gruppo Stellantis che per la prima volta si presenta in pubblico coi suoi brand, Jeep in testa.

Loading...

Un format democratico per la Goodwood italiana

“Il nostro format democratico, dove ogni espositore ha a disposizione una pedana uguale a tutte le altre, piace – a spiegalo è stato Andrea Levy, presidente del MiMo 2021 – la tecnologia aiuterà le persone che vivranno l'evento in presenza e porterà le installazioni nelle case degli italiani. Il mio sogno naturalmente resta sempre quello di ricreare, anno dopo anno, lo spirito del Goodwood Festival of Speed“. Per i non addetti ai lavori si tratta dell'evento cult degli appassionati dei motori che ogni anno si svolge nel Regno Unito.

Nel centro di Milano e all'Autodromo di Monza

Tante le novità del programma della kermesse. Oltre alle auto e le moto in esposizione nel centro di Milano, ci sarà anche una parte dinamica, in pista, all'Autodromo di Monza. Venerdì 11 giugno, infatti, alle ore 19, il rombo e il colore di supercar e hypercar riempiranno box e paddock della pista per la Supercar Night Parade. Domenica 13 giugno, invece, sarà il tempo delle attività in circuito per i tanti collezionisti presenti e i club di auto storiche che animeranno uno dei templi della velocità, l'Autodromo nazionale di Monza.

MiMo 2021, tutte le auto sulle pedane del salone all'aperto di Milano e Monza

MiMo 2021, tutte le auto sulle pedane del salone all'aperto di Milano e Monza

Photogallery46 foto

Visualizza

Una prova generale in vista del 2022

Naturalmente l'intera manifestazione si svolgerà nel pieno rispetto delle normative anti-Covid soprattutto in termini di assembramento. Ecco perché quella di quest'anno sarà una sorta di prova generale in vista del 2022 quando si spera che la pandemia sarà soltanto un brutto ricordo. Per allora la formula della Goodwood italiana tanto caro agli organizzatori entrerà nel vivo con ingressi alla rassegna senza limitazioni di numero e ovviamente a pagamento.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti