mercoledì il voto

Missione in Niger, in campagna elettorale voto da larghe intese Pd-Fi

di Mariolina Sesto

(ANSA)

2' di lettura

Il voto sulla missione in Niger in programma mercoledì prossimo nell’aula della Camera rischia di trasformarsi in uno scontro da campagna elettorale creando tensioni e imbarazzi anche all’interno delle coalizioni. Per approvare il Dpcm varato dal governo nell’ultimo Consiglio dei ministri sarebbe bastato anche solo il voto delle commissioni Esteri e Difesa riunite - come peraltro accadrà lunedì pomeriggio al Senato. Ma l’opposizione di sinistra e M5S è riuscita a Montecitorio a ottenere il voto in Aula, in modo da dare al dibattito un palcoscenico più visibile. E far varcare alla campagna elettorale il portone di Montecitorio.

Il provvedimento
Il decreto sulla missione in Niger, che rientra in quegli “affari correnti” che il governo e il Parlamento possono espletare anche a Camere sciolte, è un provvedimento importante. Sia per l’impegno finanziario (più di 150 milioni di euro l’anno, compensato dal ritiro di una parte del contingente di stanza in Iraq e Afghanistan), sia per la sua carica di novità nell’azione militare del governo finalizzata a ridurre i flussi di migranti dall’Africa. Il Dpcm, oltre alla missione in Niger, autorizza altre cinque nuove missioni internazionali per il 2018 (in tutto, dunque, quelle nuove sono 6) e conferma le altre 49 missioni già in corso.

Loading...

Gli schieramenti
I numeri sono abbastanza certi sia alla Camera, dove la maggioranza non ha mai rischiato, sia al Senato dove il voto nelle due commissioni interessate non è a rischio. La missione, tuttavia, dovrebbe vedere concordi Pd e Forza Italia e dunque presentarsi come un assaggio di quelle larghe intese temute e osteggiate dalla Lega che infatti voterà con ogni probabilità contro la missione. Insomma, un voto alla Camera con “larghe intese” in piena campagna elettorale rischia di trasformarsi in messaggio destabilizzante.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti