GINEVRA 2019

Mitsubishi Engelberg Tourer. Non solo concept

di Cesare Cappa

2' di lettura

L'esperienza di Mitsubishi Outlander PHEV realizza la nuova concept Engelberg Tourer. Un Suv dalle linee massicce e scolpite, che la Casa giapponese presenta al Salone di Ginevra, la cui denominazione Engelberg deriva da una nota località svizzera.
La tecnologia che la rappresenta si avvale di due unità elettriche, una per ogni asse, oltre ad un motore termico di 2,4 litri di cilindrata alimentato a benzina. Il pacco batterie è stato collocato sotto il pianale della vettura. Tale configurazione dovrebbe garantire un'autonomia, nella sola modalità elettrica, di circa 70 chilometri. Mentre l'accoppiata con la parte termica dovrebbe invece far salire il range a ben 700 km.

La presenza del motore a combustione funge essenzialmente da generatore. Una volta esaurita la carica del pacco batterie entra in funzione, garantendo l'energia necessaria ad alimentare i due propulsori elettrici. Di fatto la motorizzazione da 2,4 litri non è collegata direttamente alle ruote, la cui trazione è assicurata solo dalla porzione elettrica di Engelberg Tourer. Quindi la gestione delle quattro ruote motrici è esclusivamente elettronica, non presenziando elementi meccanici. Il knowhow sviluppato però, deriva dall'esperienza acquisita con la serie Lancer Evolution; è dotato di Active Yaw Control (AYC*3 – controllo attivo dell'imbardata) sistema che regola la differenza di coppia tra le ruote anteriori. Dispositivo integrato all'interno del Super All-Wheel Control di Mitsubishi.

Loading...
Mitsubishi Engelberg Tourer. Non solo concept

Mitsubishi Engelberg Tourer. Non solo concept

Photogallery11 foto

Visualizza

La Casa giapponese ha pure realizzato un particolare sistema energetico domestico (Dendo Drive House) che consente alla concept presentata a Ginevra di non essere esclusivamente una vettura, ma pure un accumulatore di energia. Il “pacchetto” offre una serie di elementi realizzati ad hoc: pannelli solari, batteria domestica e caricatore bidirezionale. Ciò significa che se la vettura è parcheggiata a casa con il pacco batterie carico, può convogliare tale energia presso l'abitazione, consentendo un risparmio energetico. Di fatto il Dendo Drive House vanta una gestione capillare e complessa di questo tipo di flussi.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti