IL RIASSETTO DELL'ALLEANZA RENAULT NISSAN

Mitsubishi, al via un nuovo ruolo nell'Alleanza ma è rischio la futura presenza in Europa

La casa giapponese che negli ultimi due anni fiscali ha registrato perdite consistenti nel Vecchio Continente sta valutando una nuova strategia che potrebbe escludere anche la presenza europea, nonostante la leadership ibrida plug-in in Europa grazie all'Outlander che si rinnoverà entro la fine dell'anno.

di Corrado Canali

default onloading pic

La casa giapponese che negli ultimi due anni fiscali ha registrato perdite consistenti nel Vecchio Continente sta valutando una nuova strategia che potrebbe escludere anche la presenza europea, nonostante la leadership ibrida plug-in in Europa grazie all'Outlander che si rinnoverà entro la fine dell'anno.


2' di lettura


Mitsubishi rivelerà solo tra qualche settimana come intende riorganizzare al meglio la propria attività in Europa che secondo media soecializzati come Automotive News potrebbe prevedere anche un'uscita del marchio dal mercato continentale. Un annuncio al riguardo ci potrebbe essere all'indomani della riorganizzazione che il Gruppo MMC definirà a breve. Solo allora si saprà come si ricollocherà in Europa sia in termini di scenari strategici o di volumi di vendita, oltre che di modelli e quali tecnologie applicare, sempre all'interno del quadro di partnership annunciato insieme ai marchi che fanno parte dell'Alleanza. Oppure abbandonerà l'Europa.

L’attuale Mitsubishi Outlander

Mitsubishi leader europeo nella tecnologia ibrida plug-in
Punto di partenza la considerazione che tutte le auto di Mitsubishi destinate l'Europa sono prodotte in Asia e poiché i volumi di vendita per l'UE sono piccoli, spostare la produzione nel Vecchio Continente non avrebbe senso, anche se attualmente Renault assembla un furgone di Mitsubishi in Francia. Da considerare, però, che l'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi visto che l'Outlander è il crossover medio a propulsione ibrido plug-in più venduto in Europa ha deciso di designare Mitsubishi come brand leader per la tecnologia ibrida ricaricabile nei settori della vetture di dimensioni compatte e medie.
Il nuovo Outlander realizzato su una piattaforma Nissan
Lo sviluppo del nuovo modello sta marciando parallelamente a quello della nuova X-Trail e visto che Nissan, per il momento, non ha comunicato ritardi sulla tabella di marcia del suo suv XL, è possibile aspettarsi l'arrivo della nuova generazione di Outlander entro la fine del 2020. Non ci sono ancora informazioni tecniche, ma si può presumere che la piattaforma Nissan sia di fatto una delle tante variante dell'architettura CMF o Common Module Family che Renault utilizza da tempo. Quanto allo stile il nuovo Outlander è destinato ad allinearsi ai recenti modelli Mitsubishi arrivati sul mercato.

Numerose le novità estetiche sia fuori che dentro per l'Outlander 2020
ll frontale dovrebbe disporre di una nuova griglia, di una forma che strizza l'occhio al mondo dei fuoristrada e di una nuova firma luminosa con fari a Led. Dietro dovrebbero essere presenti uno spoiler e nuovi fari a Led. Per quanto riguarda gli interni, sicuramente ci saranno importanti novità a partire dall'utilizzo di materiali che fanno una sensazione di maggiore cura. Non potranno mancare tutte le più recenti innovazioni per quanto riguarda i sistemi di infotaiment. Non mancheranno, poi, tutti i più recenti sistemi di sicurezza alla guida che sull'Outlander saranno di sicuro offerti nella dotazione standard.

Per approfondire:

Alleanza Renault, Nissan, Mitsubishi: la nuova strategia globale riduce modelli e volumi
Mitsubishi Outlander, cambia tutto grazie a Nissan: ecco come sarà la quarta generazione
Il futuro delle sportive Alpine (gruppo Renault) è ora nelle mani di Luca De Meo
Renault, sì al prestito da 5 miliardi garantito dallo Stato

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti